L’equipaggio della Crew Dragon sale a bordo dell’Iss. L’abbraccio tra gli 11 astronauti, c’è anche l’italiano Villadei

Il Tricolore torna in orbita con la prima missione europea interamente commerciale. Crosetto: “La Difesa ha attivamente partecipato al progetto per cogliere le opportunità della New Space Economy”

Roma, 20 gennaio 2024 – Sono saliti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Sono gli astronauti della missione Ax-3 di Axiom Space che hanno raggiunto i loro colleghi in orbita. Dopo un viaggio nello spazio durato 36 ore – il lancio dal Kennedy Space Center negli Usa aveva dato spettacolo giovedì scorso –il comandante dell'equipaggio e veterano della Nasa Michael Lopez-Alegria, l'italiano Walter Villadei, colonnello dell'Aeronautica militare italiana e pilota della missione, lo svedese Marcus Wandt, astronauta della nuova classe dell'Agenzia Spaziale Europea, ed il primo astronauta turco Alper Gezeravci, hanno abbracciato i colleghi a bordo della Iss. 

La navicella spaziale della missione Ax-3 si è agganciata alla Iss (Ansa)
La navicella spaziale della missione Ax-3 si è agganciata alla Iss (Ansa)

L'aggancio della Crew Dragon è avvenuto alle 11.40 (ora italiana) e a salutare il terzo equipaggio di Axiom Space, il primo tutto europeo, sono stati gli astronauti dell'equipaggio Expedition 70, gli astronauti della Nasa Jasmin Moghbeli e Loral O'Hara, l'astronauta dell'Esa Andreas Mogensen, il collega della Jaxa-Japan Aerospace Exploration Agency Furukawa Satoshi ed i cosmonauti di Roscosmos, Konstantin Borisov, Oleg Kononenko e Nikolai Chub.

Con l'arrivo a bordo dell'equipaggio di Ax-3 inizia ufficialmente la prima missione europea interamente commerciale. Anche il ministro della Difesa, Guido Crosetto, ha voluto salutare il successo del viaggio spaziale. "La Difesa ha attivamente partecipato al progetto e alla realizzazione della missione con l'intento di cogliere le opportunità di sviluppo offerte dalla New Space Economy, stimolando un nuovo modello di coordinamento pubblico-privato, che consenta alle industrie italiane di giocare un ruolo rilevante in un settore ad elevato know-how, incrementando le competenze scientifiche, tecnologiche e operative legate alle attività umane nello spazio", ha detto Crosetto che ha poi proseguito: "Gli investimenti della Difesa nel settore aerospaziale, associati alle competenze tecniche dell'Aeronautica Militare e alle attuali capacità industriali sono un elemento essenziale della strategia spaziale italiana, nella quale la Difesa condivide e sostiene lo sforzo del Governo”.