Coronavirus, la mappa dei contagi nel mondo
Coronavirus, la mappa dei contagi nel mondo

Washington, 3 aprile 2020 - Cresce in modo esponenziale il Coronavirus nel mondo. Il bilancio è di oltre un milione di casi e oltre 53.000 morti. I numeri aggiornati della Johns Hopkins University parlano di 1.016.128 persone che a livello globale hanno contratto la Covid-19 e di 53.146 decessi. Gli Stati Uniti (dove i dati sono sempre più pesanti) restano primi per numero di casi, 245.540, invece l'Italia per il triste bilancio di 14.681 vittime. Più della metà della popolazione mondiale è confinata a casa. In Europa sono oltre 40 mila i morti per il virus, lo ha calcolato l'agenzia Afp.

Stati Uniti

image

Con 1.169 vittime nelle ultime 24 ore, gli Usa hanno ora il triste primato del maggior numero di decessi in un giorno dall'inizio della pandemia, superando il record italiano dei 969 morti del 27 marzo. Gli Stati Uniti hanno 243.453 casi positivi, più del doppio dell'Italia, e quasi 6.000 decessi, 1.500 dei quali nella sola area di New York. Il sindaco della Grande Mela, Bill de Blasio, ha sollecitato gli abitanti a coprirsi il volto quando sono in pubblico e vicino ad altre persone. Questo, ha precisato, non significa indossare le mascherine mediche, che dovrebbero essere lasciate agli operatori sanitari. "Può essere una sciarpa, una bandana fatta in casa", ha aggiunto. "Ora facciamo 100mila test al giorno, più di ogni altro Paese al mondo in relazione alla popolazione", ha annunciato nel frattempo Donald Trump in una conferenza stampa alla Casa Bianca.

Gli ultimi dati arrivano dallo stato di New York, dove nelle ultRecordime 24 ore sono morte 526 persone per Coronavirus, l'aumento giornaliero finora più alto: lo ha riferito nel suo briefing quotidiano il governatore Andrew Cuomo. In totale ora ci sono 102.863 casi positivi, con quasi 3000 decessi e oltre 14 mila pazienti ricoverati.

L'amministrazione Trump potrebbe pagare gli ospedali per le cure alle persone affette dal Covid-19 che non sono assicurate. L'intenzione è di usare il pacchetto di stimoli federali da 2.000 miliardi di dollari anche per rimborsare i costi sostenuti dai nosocomi privati e non. Secondo il Wall Street Journal il piano potrebbe essere reso pubblico oggi. E' una risposta alle critiche alla Casa Bianca per non aver esteso a tutti i cittadini l'assicurazione voluta dall'Affordable Care Act, cioè la riforma sanitaria dell'ex presidente Barack Obama.

Trump non porterà la mascherina

Il presidente ha detto in conferenza stampa che i Centers for Disease Control and Prevention (Cdc), ovvero le autorità sanitarie statunitensi raccomandano di coprirsi il volto per limitare la diffusione del coronavirus. Ma il tycoon ha aggiunto che la raccomandazione potrà essere seguita su base volontaria e che lui, personalmente, ha scelto di non seguirla.

image

Canada

L'effetto del Covid si fa sentire anche nel norde del continente americano. In Canada sono arrivati a quasi 12mila i casi. Secondo i dati delle autorità sanitarie, i decessi sono oggi saliti a 152. Il Quebec, con 5.518 casi confermati e l'Ontario, con 3.255 casi sono le province più colpite.

Spagna

La Spagna ha registrato altri 932 decessi per coronavirus nelle ultime 24 ore, che portano a 10.935 il numero complessivo dei morti. Lo ha riferito oggi il ministero della Sanità, precisando che i contagi confermati ad oggi sono 117.710, dopo i nuovi 7.472 casi delle ultime 24 ore. Per poche ore la Spagna aveva superato l'Italia nelle infezioni registrate, ma con l'ultimo bollettino il nostro Paese torna secondo nella triste classifica con quasi 120.000 contagiati.

FOCUS L'Oms: "Viaggia nell'aria oltre 6.8 metri"

Francia

In Francia i morti sono ormai 6.507. Secondo i dati diffusi dal direttore generale della Sanità, Jerome Salomon, i decessi in ospedale sono 5091, 588 più di ieri, di questi l'83% è over 70enni, a cui poi si aggiungono 1.416 decessi nelle case di riposo. Speranza invece dai dati in calo dei pazienti entrati in rianimazione: 263 oggi contro i 382 di ieri. I guariti sono 14.008, di cui 1.580 nelle ultime 24 ore. Salomon, commentando i dati, ha affermato: "Non siamo ancora a un calo di pazienti in rianimazione. Non siamo ancora al picco di questa ondata, e ancora meno a un inizio di decrescita. La fine del confinamento sarà complessa. Sarà necessario fare riflessioni molto complesse per fare in modo che la fine del confinamento vada bene, ma non siamo assolutamente ancora a questo punto".

Belgio

In Belgio sono 1.143 le persone decedute  causa del Covid-19, 132 solo nelle ultime 24 ore. I pazienti ricoverati nelle ultime 24 ore sono 578, 377 sono stati dimessi. In tutto sono ricoverate 5.552 persone, 1205 in terapia intensiva. I casi accertati di contagio nelle ultime 24 ore sono saliti di 1422, per un totale di 16770.

Corea del Sud

Il numero dei contagiati in Corea del Sud ha superato quota 10mila, secondo il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie del ministero della Salute. I casi sono 10.062, con un incremento di 86 pazienti nelle ultime 24 ore. I morti sono passati da 169 a 174. Tra i nuovi contagiati 23 sono stati registrati nella provincia di Gyeonggi, nove nella città di Daegu e 18 a Seul.

Iran

Con 132 nuovi decessi, i morti per coronavirus sono saliti a 3.293. Il numero dei nuovi casi registrai nelle ultime 24 ore in tutto il Paese è 2.715 e fa salire a 53.183 il numero totale delle persone contagiate, come ha detto Kianoush Jahanpour portavoce del ministero della sanita citato dall'agenzia locale ShomaNews.  I pazienti guariti e dimessi sono ad oggi 17.935.

Israele ancora un mese di lockdown

Il numero di persone infettate  ha superato i 7.000.  Il ministero ha reso noto anche il decesso della 37esima vittima del virus: circa 115 persone sono in gravi condizioni, di cui 95 in rianimazione.  Quasi 4000 dei contagiati si curano in casa ed altri 700 in stanze di albergo messe a loro disposizione dalle autorità. Il numero dei guariti e dimessi è intanto salito a 357.

Nel frattempo, il presidente palestinese, Abu Mazen, ha firmato un nuovo decreto con il quale estende di ancora di un mese lo stato di emergenza nel Paese a causa della pandemia.

Cina 
Wuhan, l'isolamento continua

Le autorità di Wuhan, epicentro dell'epidemia di coronavirus in Cina, hanno chiesto oggi ai residenti della città di restare a casa ed evitare spostamenti non indispensabili perché si teme un rimbalzo dei contagi dopo la scoperta di nuovi casi nella provincia. Questo a pochi giorni dall'8 aprile, data alla quale era stato stabilito che sarebbe iniziato un graduale ritorno alla normalità. Secondo una nota diffusa dal governo municipale del capoluogo della provincia dello Hubei, le comunità residenziali della città dovranno proseguire le misure di isolamento, mentre ai residenti, muniti di mascherina obbligatoria, sarà misurata la temperatura corporea all'ingresso degli stabili. Prevenire una nuova ondata di infezioni, si legge nell'avviso diffuso oggi dalle autorità locali, resta comunque «un compito arduo». Il documento cita in proposito il pericolo rappresentato dai pazienti asintomatici, dai casi di persone guarite e dimesse poi risultate di nuovo positive al coronavirus e di nuovi contagi 'importì dall'estero.

Gran Bretagna

Il Regno Unito supera la Cina nel bilancio ufficiale delle vittime da coronavirus. Secondo i dati diffusi dalle autorità sanitarie britanniche, nel Paese sono stati registrati 684 nuovi morti, portando il totale (alle 17 del 2 aprile) a 3.605 decessi. Le cifre ufficiali diffuse da Pechino riferiscono di 3.326 vittime da Covid-19 in tutta la Cina. Secondo i dati aggiornati alle 9 di stamattina, nel Regno Unito sono stati registrati 38.168 casi positivi, su un totale di 173.784 persone sottoposte a test.

Boris Johnson prosegue il suo autoisolamento, dopo il periodo iniziale di 7 giorni. Su Twitter il premier britannico posta un breve filmato e dice: "Anche se mi sento meglio e sono stato in autoisolamento per sette giorni ho ancora un sintomo lieve, ho la febbre, e in linea con le indicazioni del governo devo continuare con l'autoisolamento fino a quando il sintomo non sparirà". Il premier ha quindi nuovamente invitato i britannici a seguire le norme di contenimento del contagio e di distanziamento sociale, fondamentali per preservare il Servizio sanitario nazionale (Nhs) e "salvare vite umane". Una settimana fa, Johnson aveva annunciato di essere risultato positivo al Covid-19. 

La Cina conta 31 nuovi casi accertati di contagio - dei quali 29 provenienti dall'estero e 2 sviluppatisi localmente - e 60 nuovi casi asintomatici. In totale, sono 81.620 i casi accertati dall'inizio dell'epidemia, secondo l'ultimo bollettino della Commissione Nazionale per la Sanità cinese, di cui 1.727 ancora ricoverati, e il numero di decessi sale a quota 3.322.

Africa

Nel continente è l' Algeria primo Paese per numero di decessi, in Sudafrica il maggior numero di contagi. Gli ultimi dati parlano di 284 morti e di 50 Paesi del continente colpiti dalla pandemia con un totale di almeno 7.028 casi di infezione. Ci sono anche le buone notizie e sono 561 le persone guarite nei Paesi africani.  L'Algeria, con 83 decessi confermati risulta il primo Paese per numero di vittime, mentre il Sudafrica con cinque decessi ma 1.462 casi confermati.

Brasile, Bolsonaro prega. Sale Madetta

Il ministero della Sanità brasiliano ha rivelato che la prima morte causata dal nuovo coronavirus in Brasile è avvenuta il 23 gennaio, più di un mese prima di quello del 26 febbraio, che era stato confermato come il primo caso ufficiale della malattia nel Paese. Il Coronavirus non solo uccide, ma sta anche facendo crollare nei sondaggi il neo presidente Bolsonaro. Il capo di Stato continua a minimizzarne la gravità dell'emergenza, e sembra poco preparato sull'argomento. Bolsonaro ha incontrato alcuni pastori evangelici e proposto di organizzare una giornata di preghiera contro il coronavirus domenica prossima, quando potrebbero riaprire le chiese. E sale invece il gradimento dei brasiliani per il ministro della Salute brasiliano, Luis Henrique Madetta, per via della sua gestione della crisi.

Pakistan

l numero di casi confermati di Covid-19 in Pakistan è salito oggi a 2.458, dopo che nelle ultime 24 ore altre 76 persone sono risultate positive al virus. Finora il coronavirus ha causato in Pakistan la morte di 37 persone. Almeno 10 pazienti, secondo le stesse fonti, sono in condizioni critiche mentre il numero di persone guarite ha raggiunto quota 126. Il Pakistan sta osservando un blocco parziale per fermare la diffusione del 
coronavirus nel paese.

La mappa live del contagio

FOCUS Il link per il download della app AutoCert19 per chi possiede un dispositivo mobile Apple: https://onelink.to/autocert19