Domenica 14 Aprile 2024

Corea del Nord, Kim Jong-un punta 10 mila pezzi di artiglieria contro Seul

Il leader di Pyongyang mostra i muscoli davanti ai dieci giorni di operazioni congiunte di forze Usa e Corea del Sud

Roma, 8 marzo 2024 - Un attacco in forze nordcoreano contro una "capitale del nemico", presumibilmente Seul, è la esercitazione-risposta del leader Kim Jong-un alle maxi operazioni militari 'Freedom Shield' congiunte di Usa e Sud Corea, iniziate lunedì 4 marzo. Il dittatore nordcoreano già nei giorni scorsi aveva definito le esercitazioni militari di Washington e Seul, che vedono in campo mezzi e truppe il doppio rispetto agli anni passati, una ''minaccia'' di un'invasione che meritava una risposta adeguata. Ieri ha personalmente guidato una vasta esercitazione di artiglieria a cui hanno partecipato anche "unità di frontiera", in grado di colpire Seul. L'agenzia ufficiale Kcna ha riferito di test per "migliorare la prontezza al combattimento e l'effettiva capacità bellica delle truppe di artiglieria".

Il leader nordcoreano Kim Jong-un alle esercitazioni miliari
Il leader nordcoreano Kim Jong-un alle esercitazioni miliari

Seul nel mirino di 10 mila pezzi di artiglieria

Secondo gli esperti militari sudcoreani la capitale sudcoreana è nel mirino di almeno 10.000 pezzi di artiglieria tradizionale, senza contare il non chiaro potenziale nucleare di Pyongyang. Kim, che giovedì ha fatto la sua seconda visita in due giorni alle principali basi militari della Corea del Nord, ha parlato alle truppe esortando i suoi soldati a "portare avanti con vigore il lavoro per preparare la mobilitazione regolare in combattimento" e a "prendere l'iniziativa con attacchi rapidi e spietati" in caso di "guerra vera", ha riferito la Kcna. Il giorno prima il leader norcoreano, accompagnato dal segretario del Comitato Centrale del Partito dei Lavoratori, Pak Jong Chon, era stato accolto nella sua ispezione dallo stato maggiore delle forze armate, tra cui il inistro della Difesa Kang Sun Nam e il capo di stato maggiore Ri Yong Gil.

Il leader Kim Jong-un guida le esercitazioni militari
Il leader Kim Jong-un guida le esercitazioni militari

Seul: “Pronti a porre fine a Pyongyang se attaccati” 

Le tensioni tra Pyongyang sono salite al massimo livello in vista delle elezioni parlamentari sudcoreane del 10 aprile, una pressione già vista ad aprile del 2016 in occasione del voto di rinnovo dell'Assemblea nazionale di Seul. Il ministero della Difesa della Corea del Sud ha avvertito i suoi di evitare ''provocazioni dirette'', ma allo stesso tempo il ministro del dicastero, Shin Won-sik, ha invitato i militari di essere pronti a "porre fine" al governo di Pyongyang in caso di attacco. Poco prima aveva visitato il bunker sotterraneo B-1 ed aver seguito le esercitazioni congiunte Freedom Shield che termineranno il 14 marzo.