18 feb 2022

Techyon Camp, quando l'azienda paga un mese di smart working alle Canarie

L'iniziativa della starup Techyon, ripetibile più volte durante l'anno, per "porre ancor più attenzione all'equilibrio tra vita lavorativa e vita privata"

Le Canarie sono una delle mete più trendy del 2020
Le Canarie

Las Palmas (Spagna) - Alloggio super accessoriato a Las Palmas, nell'Isola di Gran Canaria, tante attività convenzionate e numerosi comfort: Techyon Camp è l' iniziativa promossa da Techyon, startup Hr-Tech nata a Milano poco prima del Covid e guidata da giovani imprenditori, che ha chiuso il 2021 con un fatturato di 3,5 milioni di euro. Techyon Camp permette ai suoi collaboratori di effettuare un periodo di smart working all'estero, nello specifico alle Canarie.

Il camp è messo gratuitamente a disposizione dall'azienda e pensato su misura di smart worker. L'esclusiva esperienza, che può durare fino a quattro settimane, è ripetibile più volte durante l'anno. "La scelta delle Canarie come meta - spiega l'azienda - è nata dalla volontà di offrire ai collaboratori di Techyon un'esperienza che va oltre l'ordinario e momenti di relax in un ambiente molto differente dal classico ufficio o dalla propria abitazione. Collaborazione, inclusione e solidarietà sono solo alcuni dei valori che guidano Techyon nel suo essere sempre attenta al benessere psico-fisico dei propri collaboratori. Da qui la volontà di porre ancor più attenzione all'equilibrio tra vita lavorativa e vita privata dei propri dipendenti, offrendo loro la possibilità di lavorare vista oceano e di migliorare la qualità del proprio tempo libero. Questa esperienza dimostra ancora una volta la fiducia che Techyon ripone nello smart working, adottato dall'azienda fin dalla sua nascita".

Questa iniziativa si unisce poi a Techyon Exchange, il programma di interscambio di Techyon che permette ai collaboratori di lavorare presso le sedi estere dell'azienda, come il nuovo headquarter di Barcellona. Tra gli obiettivi di questo progetto: fornire ai dipendenti occasioni per visitare le diverse sedi e soprattutto opportunità di scambio interculturale che possano favorire l'acquisizione di nuove abilità e la contaminazione di idee

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?