Venerdì 24 Maggio 2024

Stretta sugli algoritmi che determinano i prezzi dei voli. Come funziona? Da quando?

Il provvedimento è inserito nella bozza del Dl Asset che sarà in discussione nel Cdm di lunedì e che conterrà anche l’aumento delle licenze dei taxi, la lotta al granchio blu e la cancellazione del tetto degli stipendi per i manager pubblici per la società Ponte Stretto

Turisti in aeropoto

Turisti in aeropoto

Stop all’aumento dei costi dei voli determinato attraverso gli algoritmi. Lo prevede una bozza del Dl Asset, che arriverà lunedì in Consiglio dei ministri. Ma di cosa si tratta? E’ ormai noto che i siti internet per l’acquisto dei biglietti aerei determinano le tariffe dei voli in modo differente a seconda del momento, del device utilizzato e dei picchi di richieste. Ad esempio prenotare dallo smartphone determina tariffe più alte rispetto al pc (si tenta così di sfruttare il fatto che l’acquisto tramite telefonino è più impulsivo). Ma non solo.

Turisti in aeropoto
Turisti in aeropoto

Stop agli algoritmi per il caro voli

Il Dl vorrebbe regolamentare la fissazione dinamica delle tariffe da parte delle compagnie aeree. Nel testo si precisa che la pratica è vietata quando ricorrano ''congiuntamente'' le seguenti condizioni: è applicata su rotte nazionali di collegamento con le isole; avviene durante un periodo di picco di domanda legata alla stagionalità o in concomitanza di uno stato di emergenza nazionale; conduce a un prezzo di vendita del biglietto o dei servizi accessori, del 200% superiore alla tariffa media del volo.

Un fenomeno che era ad esempio accaduto in occasione di un recente guasto che aveva bloccato la linea ferroviaria dell’alta velocità fra Roma e Milano con i prezzi degli aerei che erano volati alle stelle. Con il Dl Assett questo non potrà più accadere.

Anche l'uso di algoritmi per determinare i prezzi viene soggetto a una rigida limitazione. Nella bozza si legge infatti che è considerato ''pratica commerciale scorretta l'utilizzo di procedure automatizzate di determinazione delle tariffe basate su attività di profilazione web dell'utente o sulla tipologia dei dispositivi elettronici utilizzati per le prenotazioni, quando esso comporti un pregiudizio economico per l'utente''. Non è indicata una data per l’entrata in vigore del provvedimento.

Più licenze per i Taxi

Ma il Dl Asset contiene altre misure. I comuni capoluogo di Regione, le città metropolitane e i comuni sede di aeroporto internazionale "sono autorizzati a incrementare il numero delle licenze, in misura non superiore al 20 per cento delle licenze già rilasciate, tramite un concorso straordinario per il rilascio, a titolo oneroso, di nuove licenze". Il concorso straordinario prevede, quale condizione obbligatoria per il rilascio della licenza, l'utilizzo di veicoli non inquinanti. La partecipazione al concorso straordinario è aperta ai soggetti già titolari di licenza per l'esercizio del servizio di taxi, al momento della pubblicazione del bando di concorso, a soggetti che abbiano svolto il ruolo di sostituto alla guida e agli altri soggetti in possesso dei requisiti stabiliti per legge.

Approfondisci:

Monopattini e bici elettriche, scatta l’obbligo di assicurazione. Ecco quanto tempo c’è per mettersi in regola

Monopattini e bici elettriche, scatta l’obbligo di assicurazione. Ecco quanto tempo c’è per mettersi in regola

Tre milioni contro il granchio blu

Al fine di contenere il fenomeno della diffusione della specie granchio blu (Callinectes sapidus) e di impedire l'aggravamento dei danni inferti all'economia del settore ittico, a decorrere dal 1° agosto 2023 è autorizzata la spesa di 2,9 milioni di euro a favore dei consorzi e delle imprese di acquacoltura che provvedono alla cattura ed allo smaltimento". E' quanto si legge nella bozza del

Dl Asset che sarà portato lunedì in Consiglio dei ministro. "Con decreto del Ministro dell'agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste sono individuate le aree geografiche colpite dall'emergenza, i beneficiari, le modalità di presentazione delle domande, i costi ammissibili ed i criteri di riparto".

Proroga della Cassa integrazione per Alitalia

Una proroga della cassa integrazione per gli ex dipendenti Alitalia "anche successivamente alla conclusione dell'attività del commissario, per il periodo decorrente dal 1° gennaio 2024 sino al 31 ottobre 2024, non ulteriormente prorogabile". Lo prevede una bozza del Dl Asset che sarà portato lunedì in Consiglio dei ministri. La misura (il cui importo non viene definito) - si spiega - è pensata " al fine di accompagnare i processi di ricollocazione dei lavoratori dipendenti" dell'ex compagnia di bandiera coinvolti nella procedura di amministrazione straordinaria. "Al fine di accompagnare i processi di ricollocazione e reimpiego dei lavoratori di Alitalia ai datori di lavoro privati che, nel periodo dal 1º gennaio 2024 al 31 ottobre 2024, assumono, con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, i predetti lavoratori, è riconosciuto, per un periodo massimo di 36 mesi, l'esonero totale dal versamento dei contributi previdenziali, con esclusione dei premi e contributi dovuti all'Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL), nel limite massimo di importo pari a 6.000 euro su base annua, riparametrato e applicato su base mensile. Resta ferma l'aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche".

Rimborso per i turisti colpiti dagli incendi in Sicilia

Un fondo da 10 milioni di euro per il 2023 per i viaggiatori e gli operatori del settore turistico e ricettivo che hanno subito danni economici a causa degli incendi che hanno colpito la Sicilia tra il 17 e il 31 luglio. Lo prevede la Bozza del decreto Asset che sarà portato lunedì in Consiglio dei ministri. Il Fondo sarà destinato al "rimborso dei costi sostenuti a causa dei predetti eventi eccezionali, quali le difficoltà nel raggiungimento delle destinazioni turistiche dell'isola, la mancata fruizione dei servizi originariamente prenotati, l'acquisto di servizi non previsti e la riprotezione dei viaggiatori per i disagi nei collegamenti".

Approfondisci:

Reddito di cittadinanza, l’economista Clara Mattei: "Tagliare i sussidi? Indebolisce i lavoratori e rafforza lo sfruttamento"

Reddito di cittadinanza, l’economista Clara Mattei: "Tagliare i sussidi? Indebolisce i lavoratori e rafforza lo sfruttamento"

Niente tetto stipendi per i manager

Per la società Ponte Stretto non si applica il limite di 240mila euro previsto per ai compensi di manager pubblici nè le procedure per le assunzioni vigenti per le società a controllo pubblico. E' quanto prevede una bozza del decreto Asset che dovrebbe andare all'esame del Consiglio dei Ministri di lunedì prossimo.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro