Martedì 18 Giugno 2024
GIORGIA DE CUPERTINIS
Economia

La nuova app di Meta per rubare utenti a Twitter

Il colosso di Zuckerberg starebbe studiano una piattaforma social che farebbe concorrenza a Elon Musk

Dalle storie ai reels, Instagram - nato come social network fotografico - si è notevolmente trasformato nel corso degli anni, perfezionando il servizio e aggiungendo così molteplici funzioni.

Mark Zuckerberg patron di Meta
Mark Zuckerberg patron di Meta

Ora, nello scenario social, sembra farsi strada l’ipotesi di un’ulteriore novità: seppur non ci sia ancora l’ufficialità, negli ultimi giorni si sta infatti parlando di una nuova app testuale molto simile a Twitter a cui sta lavorando Meta.

L’app, da quanto emerge, sarà sì separata da Instagram, ma gli utenti saranno comunque in grado di collegare i propri account e seguire tutte le persone che già seguono su Instagram anche sulla nuova piattaforma tramite un solo clic, così come riporta uno screenshot pubblicato da Lia Haberman, professore di social e influencer marketing alla Ucla e autrice della newsletter ICYMI.

Allo stesso tempo, l'app potrebbe eventualmente essere compatibile anche con altre app che tentano di attirare ex utenti di Twitter, incluso Mastodon, sempre secondo lo screenshot di Haberman che afferma, infatti, come gli utenti iscritti su quest’ultimo social network saranno presto in grado di seguire e interagire con i post sulla nuova piattaforma di Meta, il tutto senza bisogno di creare un nuovo account.

Approfondisci:

Identità digitale, Spid addio: arriva il wallet. Ecco cos’è

Identità digitale, Spid addio: arriva il wallet. Ecco cos’è

Sembrano così emergere potenziali alternative al social network dell’uccellino blu, dato che molti utenti, da quando il miliardario Elon Musk aveva assunto il potere nell'ottobre 2022 apportando ben più di una modifica, avevano deciso di guardare altrove, alla ricerca di nuove e valide scelte: un recente studio del Pew Research Center aveva rilevato infatti come gli utenti più attivi di Twitter pubblicassero circa il 25% in meno dopo l'acquisizione di Musk.

Da quanto emerge, come riportato ancora da Haberman, sembra dunque che nella nuova app di Meta gli utenti avranno la possibilità di pubblicare fino a cinquecento caratteri di testo (Twitter ne consente 280) insieme a immagini e video. Un’idea che potrebbe, in questo modo, contendersi quella fetta di utenti ancora disponibili a valutare opzioni differenti da quelle già conosciute e che potrebbe far allontanare molti utenti dai celebri ‘tweet’. Non rimane quindi che attendere per scoprire i prossimi dettagli.