17 gen 2022

"Più aziende e meno stato in portafoglio"

I BENEFICI DELLA RIPRESA Sopra Grazia Orlandini, r. esponsabile Investimenti del Gruppo Bper Banca. : «Preferiamo gli investimenti sulle scadenze più brevi, favorendo le emissioni societarie»
Grazia Orlandini, responsabile Investimenti del Gruppo Bper Banca

RIPRESA dell’inflazione e possibile rialzo dei tassi: come è cambiato lo scenario a inizio 2022 per il reddito fisso? "Le principali banche centrali hanno iniziato l’uscita dalle politiche monetarie di emergenza dovute al Covid-19 – risponde Grazia Orlandini, responsabile Investimenti del Gruppo Bper Banca –. Non è da escludere il protrarsi dell’incertezza sull’evoluzione pandemica, così come le varie tensioni geopolitiche e le riforme politiche in Cina: tutti fattori che, anche quest’anno, rischiano di tenere le obbligazioni sull’ottovolante". In particolare su quali segmenti del settore obbligazionario è più opportuno posizionarsi in questa fase? "Il comparto a nostro avviso più attraente è quello delle emissioni societarie con minor merito creditizio (high yield). Il contesto di ripresa economica, i costi di finanziamento ancora bassi e le politiche fiscali espansive, hanno contribuito a contenere i default societari; uno scenario che pensiamo possa permanere anche nel 2022. Le obbligazioni dei Paesi Emergenti potrebbero essere caratterizzate da una maggiore volatilità: i rendimenti sono interessanti e la qualità dei bilanci è nel complesso migliorata, ma il rischio è che si ripetano i fattori negativi del 2021 (dollaro e tassi in rialzo). Per questa ragione preferiamo gli investimenti sulle scadenze più brevi, favorendo le emissioni societarie che dovrebbero cogliere i benefici della ripresa economica. Siamo cauti sulle valute locali, vulnerabili a una possibile ulteriore salita del dollaro. I governativi dei Paesi sviluppati invece presentano spesso rendimenti negativi su vari tratti della curva. Discorso diverso per i Btp, i cui rendimenti appaiono ancora interessanti, soprattutto se il quadro politico dovesse mantenersi stabile". In che misura un risparmiatore può inserire in un portafoglio diversificato una quota di reddito fisso? "La quota di reddito fisso varia in base alla propensione al rischio dell’investitore, ma è comunque opportuno sottolineare come la componente obbligazionaria – tipicamente caratterizzata da una minore oscillazione dei prezzi ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?