Indici di Borsa (Ansa)
Indici di Borsa (Ansa)

Milano, 12 febbraio 2019 - Dopo la positiva giornata di ieri, oggi un nuovo sprint per Piazza AffariBorsa italiana avanza sostenuta dalle banche e Milano (apertura a +0,8%) prosegue le contrattazioni in terreno positivo, anche in chiusura (+1,12% a 19.805 punti). Allineate sulla scia dell'apertura di Wall Street (Dow Jones +0,71%) le altre Piazze europee: Londra (+0,06%), Parigi (+0,84), Francoforte (+1,01%). Spread tra Btp e bund tedeschi chiude in calo a 271 punti base (277 in chiusura ieri), col rendimento del decennale italiano al 2,84%. Seduta positiva anche per i titoli legati al petrolio con il prezzo del greggio che sale a 52,95 dollari.

Tra le banche vola Mps (+7,16%), dopo gli esiti dello Srep comunicati dalla Bce a tutte le banche italiane. Bene anche Ubi (+2,37%), Unicredit (+2,32%), Banco Bpm (+1,89%) e Intesa (+0,32%). In rosso solo Bper (-0,29%). Tra gli industriali Fca (-0,33%) è l'unica a scendere: Ferrari in crescita dell'1,42%, Pirelli +6,12% favorita dai conti Michelin che ha diffuso stime superiori alle previsioni. Sulla scia Brembo (+3%). Sugli scudi StM (+5,39%). Andamento positivo per Juventus (+2,37%), dopo che il cda ha deliberato la possibilità di emettere un prestito obbligazionario di importo compreso tra 100 e 200 milioni di euro. Bene anche Tim (+0,5%), Enel (+1,13%) e Eni (+0,72%). Dati aggiornati a fine pomeriggio.

WALL STREET - Wall Street accelera nel pomeriggio dopo l'apertura già in positivo. Il Dow Jones sale dell'1,25% a 25.365,13 punti, il Nasdaq avanza dell'1,36% a 7.406,15 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dell'1,13% a 2.740,35 punti. Gli indici avevano aperto rispettivamente a +0,71%, +0,70% e +0,65%.

BORSE ASIATICHE - Le Borse asiatiche chiudono in rialzo, sostenute dalla speranza di risolvere la controversia commerciale tra Cina e Usa. Ad Hong Kong, l'indice Hang Seng, che aveva aperto al ribasso, termina con un rialzo dello 0,10% a 28,171,33 punti. Nella Cina continentale, la Borsa di Shanghai guadagna lo 0,68% a 2,671,89 punti e la Borsa di Shenzhen sale dell'1,20% a 1,364,15 punti.