Indici di Borsa (Ansa)
Indici di Borsa (Ansa)

Milano, 11 febbraio 2019 - La Borsa italiana trascina in positivo le Piazze europee in avvio di settimana. A Milano Piazza Affari guadagna l'1,21% in chiusura (apertura a +0,46%), mantenendo per tutto il giorno di oggi la maglia rosa d'Europa. Seguono la scia positiva dell'apertura di Wall Street (+0,35%) le altre Piazze europee: Londra chiude a +0,82%, Parigi +1,06%, Francoforte +0,99% e Madrid +0,93%. Spread tra Btp e bund tedeschi in calo a 277 punti (in chiusura) col rendimento del decennale italiano al 2,88%, per effetto anche della chiusura festiva di Tokyo. Al ribasso anche petrolio (-2,5%) a 51,44 dollari e oro (-0,44%) a 1.208 dollari l'oncia.

Ben intonati gli energetici (Eni +0,92%, Enel +0,75%), gli industriali (Ferrari +0,55%, CnhI +2,20%, Brembo +1,93%) e Juventus Fc con un +3,07% dopo il ritorno alla vittoria in campionato che porta di nuovo a 11 i punti di vantaggio sulla seconda in classifica. Telecom Italia +1,76%, mentre nel lusso, Moncler ha chiuso in crescita dello 0,95%. Infine, denaro sui finanziari, nel giorno in cui alcuni istituti del paniere principale hanno 'svelato' livelli dello Srep (comunicati dalla Bce) ben sopra i minimi richiesti dall'istituto centrale: Unicredit +1,88%, Banco Bpm +7,03%, Intesa Sanpaolo +1,23%, Ubi +2,96%, Bper +4,15%.

WALL STREET - Rallenta e procede contrastata Wall Street. Il Dow Jones perde lo 0,09% a fine pomeriggio (apertura a +0,35%), il Nasdaq guadagna lo 0,13% (apertura a +0,40%) e l'indice S&P500 sale dello 0,02%, (apertura a +0,28%). 

BORSE ASIATICHE - In netto rialzo la chiusura delle Borse cinesi, trainate dalla prospettiva di una ripresa dei negoziati commerciali tra Usa e Cina, dove sono arrivati oggi i rappresentanti americani incaricati di riannodare i fili su questo fronte. A Hong Kong, l'indice Hang Seng ha terminato la seduta in aumento dello 0,71%, 197,52 punti, a 28.143. Le Piazze della Cina continentale, dopo una settimana di chiusura per il Capodanno lunare, hanno segnato un notevole incremento: Shanghai +1,36% a 2.653,90 punti e Shenzhen +2,90%, cioè 37,95 punti, a quota 1.347. La Borsa di Tokyo è chiusa per il National Foundation Day, ricorrenza per la Fondazione del Giappone.