Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
13 giu 2022

Energia, fertilizzanti, sementi: volano i costi produttivi

13 giu 2022
featured image
Energia, fertilizzanti, sementi: volano i costi produttivi
featured image
Energia, fertilizzanti, sementi: volano i costi produttivi

BOOM dei costi produttivi in agricoltura. Sono lievitati – informa Ismea – "di oltre il 18% in soli tre mesi, dopo aver chiuso il 2021 con un incremento del 6%". Ad oggi, quindi, l’aumento sfiora il 25%. Una situazione che rischia di mandare fuori mercato interi comparti del nostro agroalimentare, dalla zootecnia all’ortofrutta. Per l’aggregato delle colture vegetali, dove pesano soprattutto i salari, i prodotti energetici, i fertilizzanti e le sementi, si registra nel primo trimestre 2022 un aggravio dei costi sostenuti dagli agricoltori del 20,4% su base annua (dopo il +5,7% del 2021). I rincari, guidati dagli incrementi record dell’energia (+50,6%) e dei fertilizzanti (+36,2%), hanno investito tutti i settori seppur con intensità differente a seconda della combinazione dei fattori produttivi, risultando più accentuati nel caso delle coltivazioni industriali, dei semi oleosi e delle colture cerealicole, "anche se – valuta Ismea - il contestuale aumento dei prezzi di vendita ha protetto, almeno fino ad ora, le marginalità". "I consumatori pensano erroneamente che i prezzi dei prodotti alimentari stiano schizzando verso l’alto come conseguenza della guerra in Ucraina, ma in realtà i rincari sono iniziati ancor prima dell’avvio del conflitto – spiega Carlo Piccinini (nella foto), neopresidente di Fedagri Confcooperative – All’inizio dell’anno abbiamo assistito ad un incremento dei prezzi delle materie prime e di tutti i costi produttivi, a partire dai rincari di energia e gas, che hanno cominciato a mettere a dura prova la competitività delle imprese. Oltre ai costi energetici, c’è adesso anche il problema della carenza di acqua, che costringe le aziende ad irrigare i campi facendo lievitare la spesa energetica. Ancora, i costi dei fertilizzanti, che vengono prodotti in gran parte in Russia, sta incidendo molto sul rialzo dei prezzi dei prodotti ortofrutticoli". Situazione drammatica in zootecnia. Nel primo trimestre del 2022, sempre secondo Ismea, ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?