Milano, 6 dicembre 2014 - Oggi partono i festeggiamenti ufficiali delle Winx. Le fatine, nate dalla bacchetta, o meglio matita magica di Igino Straffi, compiono 10 anni e hanno organizzato una vera festa insieme a tutti i fan. Bloom, Stella, Flora, Tecna, Musa e Aisha debuttano così sul palco del Teatro Partenope di Napoli con un musical ricco di effetti speciali e  colpi di scena. Uno show con delle coreografie stile 'Cirque du soleil', con le fate che volano in aria e nuove tecnologie che rendono l'atmosfera intrigante per tutta la famiglia. Le sei eroine saranno ancora più fashion, ma anche più attente ai problemi del nostro pianeta; sempre più incantevoli ma ecologiste e divulgatrici di valori come amicizia e positività. Insomma, dopo anni di successi, ci vuole un party che si rispetti con canzoni, balli e addirittura una grande torta. Igino Straffi, 45 anni, self made man di Gualdo, borgo medievale in provincia di Macerata, eterno ragazzo cresciuto a pane e cartoon, è l’uomo che partendo da niente ha trasformato la creatività in un vero e proprio impero economico. Oggi la Rainbow SpA, fondata a Loreto nel 1995, ha infatti oltre trecento dipendenti nel mondo, un ottimo fatturato e, nonostante la crisi, continua a crescere e investire.

WinxDa dove nascono le Winx? 
Le Winx nascono in un contesto storico in cui non esisteva un cartone animato in Italia dedicato alle bambine, al pubblico femminile. Nascono dalla mia passione per i fumetti, dai  miei disegni e schizzi a mano sino a diventare personaggi di animazione in 3D con effetti speciali realizzati nei nostri studi di Rainbow CGI. Nascono dalla fantasia e dal lavoro di circa 200 persone tra autori, disegnatori, scenografi, animatori e persino stiliste. Oggi la serie Winx Club viene trasmessa dai palinsesti tv di oltre 150 paesi e presto anche in Cina dove lo scorso mese di giugno abbiamo siglato un accordo con l’emittente nazionale cinese CCTV.  In questi anni le Winx sono cresciute, hanno saputo reinventarsi, stare al passo con i tempi, se non perfino anticiparli, conquistando intere generazioni di bambini e ragazzine di ogni latitudine del mondo.

La serie animata si ispira a qualche altra serie? 
A nessuna in particolare, certo c’è il richiamo al mondo della magia e dell’amicizia ricorrente nelle favole.  Bloom, Stella, Flora, Aisha, Musa e Tecna sono sempre più magiche sì, ma soprattutto - portatrici di valori come l’amicizia e la positività: hanno cominciato ad occuparsi non solo del mondo fantastico ma anche del pianeta diventando delle “supereroine terrestri” come nella sesta serie di Winx Club e nel film Winx Club il Mistero degli Abissi dove sfidano l’inquinamento marino.

Quali personaggi hanno ispirato il carattere e l'aspetto delle sei eroine? 
Abbiamo voluto creare dei personaggi con una personalità originale ed individuale ponendo l’accento e la caratterizzazione però sull’unione, sull’amicizia: le Winx riescono a sconfiggere il “male” solo se uniscono i loro poteri. Attrici e pop star ci hanno ispirato, gli occhi orientali di Musa per esempio sono un omaggio a quelli di Lucy Liu, mentre altri dettagli ricordano Beyoncé e Jennifer Lopez. Del resto chi conosce le Winx conosce anche la loro passione per la musica, l’arte, la danza.

Igino Straffi, il papà delle WinxTecnicamente quali sono le fasi che dall’idea portano alla produzione di un cartone?
Si parte dalla pre-produzione, che comprende l’ideazione del concept, la stesura della sceneggiatura, la definizione dei personaggi e delle ambientazioni, alla post-produzione ovvero tutto quello che concerne la realizzazione di effetti speciali in 3D, casting delle voci per il doppiaggio, scelta delle musiche e montaggio. C’è un grande lavoro di  ricerca anche dello stile, del look, dei temi non dimenticando mai che le Winx sono delle fate moderne magiche sì, ma  anche tanto normali (mangiano il gelato e la pizza, si innamorano, studiano…) che devono regalare emozioni alle bimbe di tutto il mondo.

Sono delle vincenti: qual è la vera 'magia' delle Winx? 
La vera magia delle Winx è senza dubbio l’amicizia, la lealtà e la solidarietà. Ciascuna è stata “disegnata” con  una personalità unica e distintiva, creata in modo accurato e completo sia da un punto di vista emotivo che estetico. Il valore dell’Unione tra le fate è quindi il loro vero potere “magico”, che le rende vincenti contro il male e agli occhi delle bambine, il senso di amicizia concepito come legame forte e puro, con il significato di famiglia e il perenne scontro tra bene e male, una lotta ad armi pari.

Dieci hanno di Winx, che effetto fa? 
C’è la consapevolezza di aver creato un successo che è diventato un classico in tutto il mondo. Le Winx sono un sogno che ha preso forma dai disegni, dalla fantasia e dall’impegno. Nel futuro, mi auguro di vedere mamme - che da bambine ‘giocavano alle Winx’- continuare a giocare con le proprie figlie insieme alle nostre fatine.

WinxLe Winx sono più un cartone animato o più un fenomeno di marketing
Le Winx sono un cartone animato, creato per piacere in tutto il mondo  a cui è stata accompagnata una promozione di marketing che ci ha permesso e ci permette di poter investire nelle nuove produzioni. Di recente abbiamo ospitato a Loreto nella nostra sede un workshop di due giorni fatto insieme all’Università Luigi Bocconi di Milano a conclusione del percorso formativo che ha coinvolto alcuni studenti dell’università  impegnati nel corso internazionale “Strategic Management of creative processes” per creare una strategia marketing per il lancio del brand Rainbow “Winx Fairy Couture”. Siamo una realtà giovane, flessibile ed internazionale che crede nel valore della formazione e ci ha fatto davvero felici poter dialogare con questi giovani studenti, che hanno avuto  l’opportunità di osservare come la creatività interagisce con il management nel più grande studio europeo che realizza produzioni animate per la TV e il cinema.

L'ultimo traguardo è l'accordo tra Rainbow e Netflix, di cosa si tratta
Di un accordo molto importante ovvero di uno spin-off  “Winx Club WOW: World of Winx” una produzione che sarà disponibile in esclusiva in tutti i paesi in cui Netflix è presente, compresa Francia e Germania. La prima delle due nuove stagioni sarà disponibile all’inizio del 2016, mentre l’arrivo della seconda è previsto per l’autunno. É un vero traguardo, siamo il primo studio di animazione in Europa a siglare un accordo con Netflix per la produzione di contenuti originali ed esclusivi.

Tre film d'animazione al cinema, avete mai pensato a un film con attori veri?
Certamente sì, è un altro sogno che ci auguriamo diventi realtà; sono al lavoro su questo con sceneggiatori americani.

Winx Club musical Club Show - 10 anni di magici successiIl 6 dicembre  debutterà il musical 'Winx club musical show', cosa ci si deve aspettare?
Il musical è primo “celebration show” per festeggiare i 10 anni di Winx insieme a tutte le fan e alle loro famiglie; è uno spettacolo coinvolgente ricco di colpi di scena e di effetti speciali è un cosiddetto “interactive live show” dove le nostre  fatine si racconteranno al pubblico, interagiranno con gli spettatori e coinvolgeranno i bambini facendo loro vivere l’emozionante favola di ballare insieme alle vere Winx sul palcoscenico. Uno spettacolo che arriva in tutta in Italia e a Lugano con la regia di Gianni Donati di Starinsieme produzioni.

Novità all’orizzonte alla Rainbow?
Il 2015 sarà l’anno della nuova serie di Winx Club, la settima, dove si impegneranno nella missione di sensibilizzare sia gli abitanti della Terra che della Dimensione Magica sull’importanza della salvaguardia delle specie animali in via di estinzione e del rispetto di tutti gli animali. Stiamo lavorando anche ad una serie di animazione dai toni molti ironici e divertenti ispirata alle favole più amate di sempre e anche a “My American Friend”, un nuovo progetto in live action dedicato alle pre-teen che appassionerà i telespettatori con la storia di una ragazza che dall’America arriva in Italia per inseguire il suo sogno di diventare una fashion designer.

di Marion Guglielmetti