I benzinai riminesi il dialetto lo hanno sempre masticato. Ma adesso nelle stazioni di servizio anche il distributore automatico parla non solo inglese o francese, ma anche romagnolo doc. Tanti automobilisti, quando hanno sentito la colonnina del distributore di benzina che si rivolgeva loro in dialetto romagnolo, hanno fatto un balzo all’indietro. Non capita tutti i giorni di sentire un terminale elettronico che parla nel gergo tipico della...

I benzinai riminesi il dialetto lo hanno sempre masticato. Ma adesso nelle stazioni di servizio anche il distributore automatico parla non solo inglese o francese, ma anche romagnolo doc.

Tanti automobilisti, quando hanno sentito la colonnina del distributore di benzina che si rivolgeva loro in dialetto romagnolo, hanno fatto un balzo all’indietro. Non capita tutti i giorni di sentire un terminale elettronico che parla nel gergo tipico della Romagna, ma è quello che da alcuni mesi a questa parte succede in diverse stazioni di servizio di Rimini.

Tra queste c’è anche la Eni Station di Ercole Gori sulla Marecchiese, all’altezza di Spadarolo. "Tutto comincia circa un anno fa – spiega il titolare –. La Fortech, un’azienda di Rimini con cui collaboro da tempo, mi ha contattato per chiedermi se avevo voglia di testare le loro nuove colonnine. La particolarità è che, oltre alle varie lingue, è possibile scegliere anche il dialetto tipico della zona geografica in cui ci si trova. La Fortech ha fatto lo stesso test anche in altre città d’Italia, dalla Puglia a Roma passando per Napoli, ovviamente adattando il dialetto alle diverse Regioni. Hanno anche installato delle telecamere nascoste, per immortalare la reazione degli automobilisti. L’esperimento è stato un successo e così circa 3 mesi fa nella nostra stazione di servizio e in tante altre sparse per la Romagna sono state ufficialmente attivate le colonnine che parlano in dialetto".

La cosa naturalmente non è passata inosservata. "È un’operazione simpatica – continua Gori – che in genere strappa alle persone una risata o comunque una faccia stupita. Qui da noi non vengono tanti turisti, più che altro lavoriamo con la gente del posto, che capisce bene il dialetto. Inutile dire che la voce si è sparsa in fretta e tantissimi sono venuti qui appositamente per sperimentare la colonnina oppure fare un video con il telefonino. Anche sui social network c’è stata molta risonanza".

Non a caso, infatti, l’originale trovata ha fatto il giro del web, con decine e decine di filmati che immortalano il curioso distributore e la reazione sorpresa dei clienti delle stazioni di servizio.

I riminesi possono fare il pieno in dialetto anche in altri distributori presenti in città, dalla via Flaminia a Circonvallazione nuova.