Un giudice federale degli Stati Uniti ha annullato il divieto, in vigore in California da 32 anni, di avere fucili d’assalto. Decisione criticata dal governatore Gavin Newsom alla luce della crescita del fenomeno delle sparatorie e dei massacri. "Come il coltellino dell’esercito svizzero, il popolare fucile semiautomatico Ar-15 può servire altrettanto bene a difendere il proprio domicilio e la propria patria", scrive il giudice nella sentenza, che concede allo Stato 30 giorni per presentare ricorso.