1 Seveso

Alle 12.37 del 10 luglio 1976, all’Icmesa di Meda, in Brianza, un reattore

si surriscalda,

la valvola di sicurezza impedisce l’esplosione ma rilascia all’esterno una nuvola di diossina.

2 Tianjin

La notte del 13 agosto 2015 a Tianjin, nel nord

della Cina, una serie

di esplosioni nell’area industriale uccidono

139 persone, provocano centinaia di feriti e devastazione.

3 Yancheng

Il 21 marzo 2019 un incendio divampa in un impianto chimico nella città cinese di Yancheng, nella provincia orientale del Jiangsu. Anche in questo caso il bilancio

è terribile: 78 morti e 73 feriti.