James Howells sta cercando di rimediare al peggiore errore della sua vita: quello compiuto nel 2013, quando gettò via un disco rigido di un laptop che conteneva al suo interno 7.500 bitcoin, la valuta virtuale il cui valore negli anni si è impennato, e che oggi permetterebbe all’incauto abitante di Newport, in Galles, di contare su un patrimonio da 210 milioni di...

James Howells sta cercando di rimediare al peggiore errore della sua vita: quello compiuto nel 2013, quando gettò via un disco rigido di un laptop che conteneva al suo interno 7.500 bitcoin, la valuta virtuale il cui valore negli anni si è impennato, e che oggi permetterebbe all’incauto abitante di Newport, in Galles, di contare su un patrimonio da 210 milioni di sterline (circa 240 milioni di euro). Pur di mettere le mani sull’hard risk perduto ha chiesto al municipio della sua città di cercarlo all’interno di una discarica. Per questo è disposto a donare il 25% del valore di quanto recuperato, circa 52,5 milioni di sterline, da destinare a un fondo di assistenza per i malati di Covid. Ma l’amministrazione cittadina, si legge sul sito della Bbc, ha respinto l’offerta di Howells, l’ultima di tante arrivate negli ultimi anni dall’uomo ossessionato dalla perdita di una fortuna tanto grande quanto virtuale. "Il costo per scavare nella discarica, immagazzinare e trattare i rifiuti potrebbe ammontare a milioni di sterline", ha sottolineato un portavoce del Newport City Council, precisando che non ci sarebbe alcuna garanzia di trovare il disco rigido o, nel caso in cui venisse anche recuperato, di poter accedere ai bitcoin.

Un precedente pochi giorni fa negli Usa dove Stefan Thomas, professione programmatore, rischia di perdere 220 milioni di dollari in Bitcoin, non ricordando la password per accedere al conto. La vicenda ha avuto inizio nel 2011, quando Thomas ricevette da un fanatico della valuta digitale 7.002 Bitcoin, come ricompensa per aver un video animato, messi al sicuro all’interno di un portafoglio digitale. Thomas aveva scritto la password della chiavetta , dove si trova il suo portafoglio digitale, su un foglio di carta ma non ricorda dove lo ha messo quindi non è più in grado di accedere al conto, dal valore di 220 milioni di dollari.

Red. Est.