Il Pilatus PC12, il modello del velivolo caduto a San Donato Milanese poco dopo il decollo da Linate, è un turboelica per il trasporto di passeggeri prodotto dall’azienda svizzera. Ci sono la versione per il trasporto merci e quella per uso militare per compiti che vanno dal pattugliamento marittimo a quelli di ricognitore e piattaforma di comando e controllo nelle missioni di Guerra elettronica, mediante l’installazione di radar, apparati elettronici e sistemi all’infrarosso. A seconda delle versioni il prezzo va dai 4,3 ai 5,4 milioni di dollari. Il costo per il noleggio varia a seconda della compagnia, ma si aggira intorno ai 2.000 dollari l’ora. La versione con due piloti a bordo può portare un totale di dieci persone, che scendono a 6 passeggeri nella versione executive, la più accessoriata. La velocità operativa è intorno ai 500 chilometri orari e il raggio di autonomia è di poco inferiore ai 3.000 chilometri.