23 apr 2022

Svolta nella scomparsa di Maddie Dopo 15 anni incriminato il sospetto tedesco

Quindici anni dopo la sparizione di Maddie McCann, la bimba britannica portata via dal suo letto in un residence nell’Algarve la notte del 3 maggio 2007, la giustizia portoghese ha fatto un passo in avanti per cercare di dare una soluzione al caso: ha identificato il presunto autore del sequestro, il tedesco Christian Brueckner, che è da tempo dietro le sbarre in una prigione tedesca per altri reati. E le autorità tedesche, su richiesta della procura portoghese, hanno incriminato il 44enne Brueckner, che sta scontando una condanna per traffico di droga in Germania ed è indagato per diverse altre violazioni, tra cui lo stupro di una cittadina statunitense 72enne e una giovane donna. "Sebbene la possibilità sia remota, non abbiamo rinunciato alla speranza che Madeleine sia ancora viva e che la troviamo", hanno scritto Kate e Gerry McCann in una nota pubblicata sul sito web a nome della figlia. La bambina aveva tre anni quando fu rapita dalla stanza dove dormiva con i suoi due fratellini gemelli, in un complesso turistico a Praia da Luz: era stata lasciata addormentata dai genitori nella camera da letto.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?