Per i dispositivi di protezione che proteggono almeno al 94% la domanda è più che raddoppiata
Per i dispositivi di protezione che proteggono almeno al 94% la domanda è più che raddoppiata
ROMA Prezzo calmierato doveva essere e prezzo calmierato sarà: spetterà al commissario straordinario Figliuolo arrivare nei prossimi giorni a un protocollo d’intesa con le farmacie e i commerciati per fissare un tetto massimo di prezzo per le mascherine Ffp2. Grossomodo oscillerà attorno a 1 euro, ma potrebbe essere anche leggermente inferiore. Il modello di intervento è quello utilizzato per le mascherine chirurgiche e, più di recente, per i tamponi. Ai consumatori questo non basta. "I rincari – attacca il Codacons – hanno toccato il 225%: è una vera e propria speculazione – dice il presidente Carlo...

ROMA

Prezzo calmierato doveva essere e prezzo calmierato sarà: spetterà al commissario straordinario Figliuolo arrivare nei prossimi giorni a un protocollo d’intesa con le farmacie e i commerciati per fissare un tetto massimo di prezzo per le mascherine Ffp2. Grossomodo oscillerà attorno a 1 euro, ma potrebbe essere anche leggermente inferiore. Il modello di intervento è quello utilizzato per le mascherine chirurgiche e, più di recente, per i tamponi.

Ai consumatori questo non basta. "I rincari – attacca il Codacons – hanno toccato il 225%: è una vera e propria speculazione – dice il presidente Carlo Rienzi – e per tale motivo chiediamo da un lato alla Guardia di Finanza di attivarsi contro le speculazioni in atto nelle ultime ore e dall’altro al Governo di disporre la gratuità di mascherine Ffp2 e tamponi per i cittadini vaccinati". Anche l’associazione Consumerismo denuncia "una speculazione inaccettabile" e chiede alla Guardia di Finanza di "avviare indagini e controlli in tutta Italia, allo scopo di bloccare sul nascere illeciti a danno dei consumatori".

Un calmiere era indispensabile. Il decreto del 24 dicembre ha infatti sancito l’obbligatorietà dei dispositivi Ffp2 sui mezzi del trasporto pubblico locale, per accedere agli spettacoli aperti al pubblico, sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo , nonché per gli eventi e le competizioni sportive che si svolgono al chiuso o all’aperto, ma aveva un difetto: in assenza di misure specifiche aveva fatto schizzare in alto la domanda e conseguentemente i prezzi.

L’articolo 3 del decreto legge approvato dal Cdm del 29 dicembre e in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale prevede ora che "il Commissario Straordinario, considerati i prezzi mediamente praticati alle farmacie e ai rivenditori definisce, d’intesa con il ministero della Salute, un protocollo d’intesa con le associazioni di categoria delle farmacie e degli altri rivenditori al fine di assicurare fino al 31 marzo 2021 e senza oneri aggiuntivi per lo Stato, la vendita di mascherine Ffp2 a prezzi contenuti". L’incontro con le associazioni di categoria è al momento previsto per lunedì 3 gennaio.

"Come Associazione di produttori e distributori di tutti i Dpi – osserva Claudio Galbiati, di Assosistema Confindustria che rappresenta i produttori e distributori di mascherine – siamo a disposizione per sederci intorno ad un tavolo e discutere sul tema prezzi che comunque ad oggi sono molto al disotto di quelli registrati dalle Ffp2 nel 2019, ma è necessario evitare gli errori già commessi in occasione delle mascherine chirurgiche. Evitiamo, quindi, la speculazione sui prezzi delle Ffp2 ma anche la concorrenza sleale con prodotti non certificati Ce e non a norma".

Anche la grande distribuzione è attiva su questo punto. Unicoop Firenze si è impegnata a mantenere nei suoi punti vendita il prezzo attuale di 0,50 euro per le mascherine Fpp2, fissato lo scorso ottobre. Lo stesso prezzo si trova nei punti vendita di Conad e di altre catene.

Alessandro Farruggia