A volte anche i navigatori possono riservare brutte sorprese e sbagliare, decisamente, la destinazione del viaggio. Lo conferma un automobilista che, rispettando da bravo le indicazioni del sistema di navigazione, si è ritrovato con l’auto nel sottopasso ciclopedonale della stazione ferroviaria che collega Marghera a Mestre (Venezia). A raccontare quanto accaduto al malcapitato automobilista, al cui il navigatore gli avrebbe segnalato il sottopasso come un normale e percorribile tratto di strada, è un video diventato virale sui social, in cui un testimone suggerisce all’uomo, in maniera beffarda e per schernirlo, di proseguire la sua marcia in avanti, anziché tornare indietro. Nelle immagini si nota anche la sorpresa dei ciclisti che sopraggiungono e che certo non si aspettano di trovarsi di fronte una vettura. Non è la prima volta che la totale fiducia alla tecnologia per orientarsi conduca a disavventure di questo genere. Non molto tempo fa, una coppia di turisti stranieri diretti a Capri, si ritrovarono a Carpi: ma in quel caso la colpa fu di due consonanti invertite.