Il calcolo dell’incidenza si dovrà progressivamente basare su uno standard minimo di tamponi su 100.000 abitanti, in rapporto allo scenario epidemiologico da definire contestualmente all’aggiornamento del sistema di monitoraggio settimanale. Ecco la specificazione dello scenario epidemiologico per valutare il minimo di test antigenici e molecolari: 500 test ogni 100.000 abitanti se l’incidenza è 25; 250 ogni 100.000 se l’incidenza è compresa tra 150 e 249; 150 ogni 100.000 se l’incidenza è compresa tra 50 e 149; 100 ogni 100.000 se l’incidenza è di 50. Da rivalutare mese dopo mese.