Il governatore della Puglia, Michele Emiliano (Ansa)
Il governatore della Puglia, Michele Emiliano (Ansa)

Roma, 28 ottobre 2020 - Il governatore della Puglia Michele Emiliano ha sospeso la didattica in presenza. Scuole chiuse dal 30 ottobre fino al 24 novembre per cercare di arginare la crescita dei contagi da Covid-19. Le nuove disposizioni sono contenute nell'ordinanza firmata in serata. "Oggi abbiamo toccato il picco massimo storico, più di quello che è accaduto a marzo e aprile, abbiamo quasi 800 nuovi contagiati - ha detto Emiliano a Sky TG24 -. Abbiamo dovuto prendere la decisione molto dolorosa di sospendere la didattica in presenza in tutte le scuole. Da un esame attento dei dati epidemiologici ci siamo accorti l'innesco dei contagi in Puglia è dipeso strettamente dalla riapertura delle scuole".

In Puglia le scuole dovranno adottare "la didattica digitale integrata - si legge nel testo dell'ordinanza - riservando alle attività in presenza esclusivamente i laboratori (ove previsti dai rispettivi ordinamenti dal ciclo didattico) e la frequenza degli alunni con bisogni educativi speciali".

Inoltre, le istituzioni scolastiche "devono comunicare, ogni lunedì della settimana, all'Ufficio Scolastico Regionale e al Dipartimento della Salute il numero degli studenti e il numero del personale scolastico positivo o in quarantena, nonche' tutti i provvedimenti di sospensione dell'attivita' didattica adottati a causa dell'emergenza Covid".