Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
29 lug 2022

Protesta alla messa del Papa, striscione degli indigeni: "Via la dottrina sull’omologazione"

29 lug 2022
Il momento della protesta dei nativi canadesi in Quebec
Il momento della protesta dei nativi canadesi in Quebec
Il momento della protesta dei nativi canadesi in Quebec
Il momento della protesta dei nativi canadesi in Quebec
Il momento della protesta dei nativi canadesi in Quebec
Il momento della protesta dei nativi canadesi in Quebec

Subito dopo la nomina di Francesco, 500mila nativi americani gli rivolsero un appello, affinché venisse abolita la famigerata bolla papale chiamata ’Discovery Doctrine’. La speranza era che Bergoglio cancellasse il testo emanato nel 1452 da Niccolò V e confezionato su misura per il re del Portogallo Alfonso V, col quale gli si garantiva il possesso delle terre scoperte nell’Africa del Nord e affacciate sull’Atlantico, oltre al diritto all’evangelizzazione senza se e senza ma degli indigeni. La bolla fu poi estesa a Colombo per la conquista delle terre d’oltreoceano. La protesta dei nativi è tornata allo scoperto ieri, durante la messa di Francesco nel Santuario canadese di Sainte-Anne-de-Beaupré. A inizio della liturgia davanti all’altare è comparso uno striscione con scritto ’Rescind the Doctrine’ (’Cancella la Dottrina’).

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?