Previsioni meteo, pioggia a Roma (Ansa)
Previsioni meteo, pioggia a Roma (Ansa)

Roma, 13 giugno 2018 - Estate a singhiozzo, il caldo può attendere. Le previsioni meteo fotografano un quadro di instabilità per le prossime ore, con piogge e temporali che, dalle regioni settentrionali si sposteranno al Centrosud. Tanto che, sulla base delle previsioni del tempo disponibili, la Protezione Civile ha emesso una nuova allerta meteo a partire dal tardo pomeriggio di oggi su Emilia-Romagna e Marche e, dalle prime ore di domani, su Abruzzo, Campania, Molise, Basilicata e Puglia, in particolare le zone settentrionali di quest'ultime due regioni.

Le precipitazioni diffuse, dovute al passaggio di una perturbazione sull'Italia in arrivo dalla Francia, potrebbero essere anche molto intense, accompagnate da fulmini, grandinate e forti raffiche di vento. Secondo il sito specialistico ilmeteo.it, la grandine in serata potrebbe colpire diverse città, a partire da Firenze e Roma. Previsti veri e propri nubifragi a Bologna e a Rimini. Già da ieri grandine e bombe d'acqua si sono abbattute nell'Oltrepo, lasciando vigne devastate e campi allagati. Il maltempo di sposterà al centrosud da domani, mentre al nord la situazione migliorerà gradualmente. La buona notizia, per chi soffre il caldo, è che anche le temperature scenderanno per qualche giorno: secondo il sito 3bmeteo.com assisteremo a un vero calo termico che gradualmente si spingerà verso il Meridione.

Questo il quadro della situazione secondo i meteorologi del Centro Epson Meteo, che si spingono a dare indicazioni sulle tendenze del finesettimana: "Fino a giovedì ci attendono giornate caratterizzate da molta instabilità, con piogge e temporali in spostamento verso il Centro-Sud, lungo la traiettoria del vortice di bassa pressione giunto dalla Francia e diretto verso la Grecia, che raggiungerà solo alla fine di venerdì. Tra mercoledì e giovedì il caldo si attenuerà in tutto il nostro Paese, con le temperature che si riporteranno su valori più vicini alla norma. Anche nell'ultima parte della settimana il tempo resterà instabile al Centro-sud con numerosi rovesci e temporali soprattutto nelle ore pomeridiane e non solo in Appennino. Al Nord invece da giovedì assisteremo ad un graduale miglioramento: fino a sabato infatti l'instabilità tenderà a limitarsi per lo più alle zone montuose. A partire da domenica l'evoluzione resta al momento ancora molto incerta ma si potrebbe ancorare incontro ad una nuova accentuazione dell'instabilità anche nelle aree di pianura".

GIOVEDI' - Tempo molto instabile e localmente perturbato al Centro-Sud e Isole, con rovesci e temporali probabili nel corso di tutta la giornata, localmente anche di forte intensità. In serata le precipitazioni si localizzeranno tra Abruzzo, Molise, Puglia centro-settentrionale, Basilicata, Calabria tirrenica e nord della Sicilia. Prevalenza di nubi anche al Nord, con piogge o rovesci al mattino anche in Emilia Romagna e isola attorno ai rilievi tra Lombardia orientale, Trentino e Veneto e attorno all'Appennino tosco-emiliano. Ulteriore calo termico sul medio Adriatico, al Sud e sulla Sicilia, in rialzo al Nord, più sensibile al Nordovest. Venti da deboli a moderati settentrionali con rinforzi nelle Isole.

VENERDI' - Resta ancora instabilità nelle zone interne tra Lazio, Abruzzo, Molise, al Sud sulla Sicilia, nelle zone interne e meridionali della Sardegna dove resterà alto già dal mattino il rischio di rovesci e temporali. Migliorano invece le condizioni meteo nel resto del Paese, con schiarite più ampie nelle regioni di Nordovest. Al Nord l'eventuale instabilità sarà circoscritta alle ore pomeridiane e alle zone montuose. Temperature massime in ulteriore lieve diminuzione al Sud e sulla Sicilia orientale, stazionarie o in lieve rialzo nel resto del Paese. Clima ventilato per venti da deboli a moderati settentrionali.

TENDENZA WEEKEND - Per il finesettimana la tendenza è quella di un ulteriore miglioramento, seppure con fenomeni residui di instabilità al sud. In particolare con qualche rovescio possibile sabato nel basso Lazio, nelle regioni meridionali e in Sicilia. Domenica il rischio piogge dovrebbe limitarsi a qualche zona montuosa della Penisola. Ma per avere conferme sul weekend, bisognerà aspettare ancora qualche giorno.