22 feb 2018

Previsioni meteo, temperature: verso i -10° con il Burian. L'Appennino rischia i -25°

Le città emiliane come Bologna e Modena potrebbero toccare temperature da brivido. Gelo anche a Milano e Torino. E pure sul versante tirrenico, come a Firenze. A Roma si andrà abbondandemente sotto zero

Previsioni meteo, ecco la neve. Da domenica gelo dalla Siberia: -10° in pianura

(DIRE) Reggio Emilia, 22 feb. - La nevicata in corso non sta al momento creando particolari disagi sulla rete dei quasi milla chilometri di strade gestiti dalla Provincia di Reggio Emilia. Alle 12 le strade fino alla pedecollina risultavano senza neve, mentre salendo verso la montagna sono bianche, ma percorribili. La neve e' asciutta pertanto dovrebbe provocare solo modesti problemi ai rami e agli alberi. Oltre al personale del servizio Infrastrutture sono in azione due pattuglie della Polizia provinciale, anche per verificare che- cosi' come previsto da apposita ordinanza- i mezzi siano dotati di pneumatici da neve o catene. L'opera di sgombero neve e' invece affidata alla task-force che anche quest'anno la Provincia di Reggio Emilia ha predisposto, formata da 129 lame, 62 salatori e due frese. Intorno a quota mille metri nelle ultime ore si sono accumulati 40 centimetri di coltre bianca, con dati ovviamente piu' ridotti verso la collina e la pianura, dove la pioggia mista a neve al momento ha evitato problemi. Dalla sera-notte di oggi sono attese nuove precipitazioni: domattina si ipotizzano accumuli di circa 15-25 centimetri sul Crinale, 20-30 sul medio Appennino, 9-17 sull'alta pianura, 1-5 cm. sulla bassa pianura. Tendenzialmente la perturbazione dovrebbe proseguire fino a domenica. E' previsto inoltre un un calo delle temperature tra sabato e domenica (compreso tra i nove e i 12 gradi) e nei primi giorni della prossima settimana, al momento pero' senza precipitazioni. (Cai/ Dire) 15:24 22-02-18 NNNN
Previsioni meteo, temperature da brivido la prossima settimana (foto Dire)

Roma, 22 febbraio 2018 - E' la neve certo (già caduta in queste ore in Emilia Romagna, Toscana e Marche), ad attirare l'attenzione in questa prima fase della lunga ondata di maltempo che le previsioni meteo annunciavano da giorni. Ma a rischiare di passare alla storia sono le temperature, che la prossima settimana precipiteranno di molti gradi sotto lo zero. Temperature che, in molte zone d'Italia, resteranno negative anche durante il giorno. Tutta colpa del Buran (detto anche Burian, in modo gergale), che porterà l'aria gelida della Siberia sull'Europa. "L'anomalo riscaldamento della stratosfera (intorno ai 30km di quota) cominciato a inizio febbraio - spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo - ha causato, oltre alla deformazione del vortice polare, anche una sua propagazione verso più basse latitudini accompagnato dalla massa d'aria gelida che lo caratterizza. Uno di questi nuclei di aria gelida è proprio la massa d'aria siberiana che, a partire dal weekend, farà irruzione sul cuore dell'Europa provocando un'ondata di freddo molto intensa".

LE TEMPERATURE DA BRIVIDO - Facendo una ricognizione sui principali siti meteo, in particolare ilmeteo.it e 3bmeteo.com, si può osservare che i valori sono di quelli che si vedono raramente. Per Milano per esempio, a inizio della prossima settimana, sono previste minime comprese tra -5 e -7 gradi, massime probabilmente mai sopra lo zero. Temperature simili anche a Torino. A Bologna si potrebbero toccare i -12, a Firenze -7. Modena addirittura -15. Insomma, tutta la Val Padana sarà letteralmente nel freezer. Clamorose le previsioni per l'Appennino. Il Monte Cimone, per esempio, potrebbe scendere ben oltre i 25 gradi sotto zero. Stesso scenario all'Abetone. Un po' meglio nell'Appennino Centrale, ma il freddo sarà davvero importante. Fra l'altro, anche Roma rischia di finire a -5.

Bologna, la neve del 22 febbraio 2018. Le foto
Bologna, la neve del 22 febbraio 2018. Le foto

VENETO - Sarà particolarmente colpito dal freddo il Nord Est. L'Arpav Veneto segnala che a 1.500 metri di quota sono attese temperature mediamente intorno ai -12/-15 gradi, che in diverse località montane potranno far scendere i valori minimi anche sotto i -20 gradi; in pianura le temperature saranno su valori minimi diffusamente inferiori allo zero già da domenica 25 e raggiungeranno i valori più bassi tra lunedì e mercoledì, fino a toccare punte intorno ai -7/-9  gradi. Anche le massime giornaliere saranno molto basse e in pianura resteranno intorno a 0. Domenica e lunedì inoltre la sensazione di freddo sarà acuita dai venti nord orientali, che successivamente tenderanno ad attenuarsi. Ci sarà dunque un'ondata abbastanza tardiva di freddo, che risulterà la più intensa del trimestre invernale 2017/18 e probabilmente tra le più significative degli ultimi 25 anni.

Previsioni meteo, ecco la neve. Da domenica gelo dalla Siberia: -10° in pianura

EUROPA CONGELATA - Come annunciato, sarà praticamente tutta l'Europa a essere travolta dal gelo. All'inizio della prossima settimana - segnala il Centro Epson Meteo - a Mosca il termometro precipiterà a -27 gradi di notte e non supererà i -12 durante il giorno; a Berlino si arriverà a -15 nella notte e a -4 di giorno; a Parigi -8 di notte, 0 di giorno; a Londra -6 durante la notte e fino a 1 durante il giorno; a Budapest -16 di notte, -5 di giorno.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?