Previsioni meteo, temperature da brivido la prossima settimana (foto Dire)
Previsioni meteo, temperature da brivido la prossima settimana (foto Dire)

Roma, 22 febbraio 2018 - E' la neve certo (già caduta in queste ore in Emilia Romagna, Toscana e Marche), ad attirare l'attenzione in questa prima fase della lunga ondata di maltempo che le previsioni meteo annunciavano da giorni. Ma a rischiare di passare alla storia sono le temperature, che la prossima settimana precipiteranno di molti gradi sotto lo zero. Temperature che, in molte zone d'Italia, resteranno negative anche durante il giorno. Tutta colpa del Buran (detto anche Burian, in modo gergale), che porterà l'aria gelida della Siberia sull'Europa. "L'anomalo riscaldamento della stratosfera (intorno ai 30km di quota) cominciato a inizio febbraio - spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo - ha causato, oltre alla deformazione del vortice polare, anche una sua propagazione verso più basse latitudini accompagnato dalla massa d'aria gelida che lo caratterizza. Uno di questi nuclei di aria gelida è proprio la massa d'aria siberiana che, a partire dal weekend, farà irruzione sul cuore dell'Europa provocando un'ondata di freddo molto intensa".

LE TEMPERATURE DA BRIVIDO - Facendo una ricognizione sui principali siti meteo, in particolare ilmeteo.it e 3bmeteo.com, si può osservare che i valori sono di quelli che si vedono raramente. Per Milano per esempio, a inizio della prossima settimana, sono previste minime comprese tra -5 e -7 gradi, massime probabilmente mai sopra lo zero. Temperature simili anche a Torino. A Bologna si potrebbero toccare i -12, a Firenze -7. Modena addirittura -15. Insomma, tutta la Val Padana sarà letteralmente nel freezer. Clamorose le previsioni per l'Appennino. Il Monte Cimone, per esempio, potrebbe scendere ben oltre i 25 gradi sotto zero. Stesso scenario all'Abetone. Un po' meglio nell'Appennino Centrale, ma il freddo sarà davvero importante. Fra l'altro, anche Roma rischia di finire a -5.

NEVE_29120781_085005

VENETO - Sarà particolarmente colpito dal freddo il Nord Est. L'Arpav Veneto segnala che a 1.500 metri di quota sono attese temperature mediamente intorno ai -12/-15 gradi, che in diverse località montane potranno far scendere i valori minimi anche sotto i -20 gradi; in pianura le temperature saranno su valori minimi diffusamente inferiori allo zero già da domenica 25 e raggiungeranno i valori più bassi tra lunedì e mercoledì, fino a toccare punte intorno ai -7/-9  gradi. Anche le massime giornaliere saranno molto basse e in pianura resteranno intorno a 0. Domenica e lunedì inoltre la sensazione di freddo sarà acuita dai venti nord orientali, che successivamente tenderanno ad attenuarsi. Ci sarà dunque un'ondata abbastanza tardiva di freddo, che risulterà la più intensa del trimestre invernale 2017/18 e probabilmente tra le più significative degli ultimi 25 anni.

Previsioni meteo, ecco la neve. Da domenica gelo dalla Siberia: -10° in pianura

EUROPA CONGELATA - Come annunciato, sarà praticamente tutta l'Europa a essere travolta dal gelo. All'inizio della prossima settimana - segnala il Centro Epson Meteo - a Mosca il termometro precipiterà a -27 gradi di notte e non supererà i -12 durante il giorno; a Berlino si arriverà a -15 nella notte e a -4 di giorno; a Parigi -8 di notte, 0 di giorno; a Londra -6 durante la notte e fino a 1 durante il giorno; a Budapest -16 di notte, -5 di giorno.