1 feb 2022

Poliziotti tedeschi uccisi al posto di blocco Presi i due killer, il Paese sotto choc

Una poliziotta di 24 anni, ancora in fase di formazione, e un commissario di 29 anni, sono stati freddati a colpi di arma da fuoco ieri in Germania, in quella che il ministero degli interni ha definito "una esecuzione". Erano le quattro del mattino quando i due poliziotti, nel land della Renania-Palatinato, hanno fermato un’auto per un controllo. Nel bagagliaio c’era della selvaggina, forse cacciata di frodo. Dalla centrale all’improvviso li hanno sentiti gridare "ci sparano addosso". Indossavano i giubbotti antiproiettile, sono stati colpiti alla testa. L’agente, prima di morire, è riuscito a rispondere al fuoco. La poliziotta non ha fatto neanche in tempo ad estrarre la pistola. Ne è scattata una gigantesca caccia all’uomo che, nel corso della giornata, ha portato a due arresti. Andreas Johannes S. (foto), 38 anni, commerciante di cacciagione, si è consegnato assistito da un avvocato. Mentre un 32enne è stato arrestato davanti a casa sua. In una foto pubblicata dalla Bild si vede che uno dei due fermati indossa un grembiule da macellaio. Il duplice omicidio ha scioccato la politica e l’opinione pubblica.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?