Un'installazione con alcuni pesci gonfiabili (Afp)
Un'installazione con alcuni pesci gonfiabili (Afp)

Roma, 31 marzo 2018 - Pasqua, ma anche Pesce d'aprile. La giornata degli scherzi per eccellenza quest'anno coincide infatti con la festa più importante per la cristianità. Così se da un lato si celebreranno riti religiosi, dall'altro non c'è dubbio che questa domenica 1° aprile per molti sarà anche all'insegna di gag, messaggi divertenti o cattivi, ironie. La fantasia ogni anno supera se stessa a partire dai media: social e mainstream sono in agguato con nuove bufale pronte per l'occasione. Ricordate quella storica della Bbc? Era il 1957. La tv di stato inglese diffuse un documentario - falso ovviamente - che mostrava famiglie svizzere intente raccogliere spaghetti dagli alberi. Senza dimenticare quelle di anni più recenti: l'anno scorso venne diffusa la notizia del lancio del primo traduttore simultaneo animale-uomo, l'innovativo Pet Mod che avrebbe trasformato latrati e miagoli in parole. Tutto finto, ovviamente! 

Pesce d'aprile, gli scherzi più belli di quest'anno

Pesce d'aprile 2018, lo scherzo di Google

Al di là delle notizie tutte da ridere, però, sarà anche il caso di guardarsi da amici e parenti che potrebbero avere in programma sorprese non sempre divertenti. Quindi se la miglior difesa è l'attacco, dovermo essere noi ad agire per primi, in modo da farci qualche sana risata prima di essere presi in giro dagli altri. Ecco 10 idee, semplici e senza pretese, per scherzi divertenti, da ricordare. 

1) Supercazzola. Senza tempo, icona del film 'Amici miei'. Pronunciare frasi non-sense con (volendo) termini inventati per mettere in difficoltà l'interlocutore di turno. "Tarapia tapioca come se fosse Antani hai mandato la mail?", uno spunto. Al probabile "Eh?" di risposta può seguire una risata o anche una pernacchia (breve e decisa).

2) Sms o Whatsapp: "Scusa, mi sono reso conto che con te ho esagerato. Il mio scherzo è stato veramente di cattivo gusto. Firmato, la Natura".

3) Un altro grande classico è la finta testata contro il palo. Mentre camminate, possibilmente in mezzo alla folla, fingete di sbattere la testa contro un palo (consiglio: la gente non è sempre attenta, per creare rumore dai un calcio al palo), quindi partite con la sceneggiata: buttatevi a terra come se aveste preso la 'classica' tranvata e aspettate che i passanti accorrano preoccupati. Quando vi sarete divertiti abbastanza, alzati e gridate al miracolo.

4) Utilizzando la pellicola da cucina coprite il foro d’uscita dei flaconi di shampoo e bagnoschiuma; in breve tempo sentirete imprecazioni sotto la doccia.

5) Sms o Whatsapp: "Tu hai sex appeal, tu hai stile,tu hai intellgenza, tu hai bellezza, Tu hai il fascino, e io......Io ho sbagliato il numero, scusa".

6) La matematica del pesce. Il fulcro sono le tabelline: sfida chi volete a risolvere la 'complicatissima' operazione 6x6. Chiedeteglielo ripetutamente, come un ritornello, e pretendete che non pensi alla risposta (chi potrà mai sbagliare una tabellina?). Domanda e risultato, almeno 7 volte di fila. Quindi, quando ormai l'interlocutore si sarà rilassato, passate improvvisamente a  '8 per 8'. In pochi rispondono "64", i più vanno decisi su "48".

7) Immancabile, la moneta birichina. Investite 1 euro e incollatelo al marciapiede (ma anche 50 centesimi, la tentazione non ha prezzo). Poi sedetevi con finto disinteresse e attendete che passi qualcuno. Tanti proveranno, con nonchalance, a recuperare la moneta. Forse qualcuno ce la farà pure (pochi). Nulla da dire: se la sarà meritata e voi avrete 'pagato' per uno spettacolo senza pari. 

Pesce d'aprile, perché si chiama così. Quello scherzo di Cleopatra

8) Sms o Whatsapp: "Capisco che sei triste, che senti la mia mancanza perché è da tantissimo tempo che non ci vediamo e senti come un vuoto immenso nella tua testa. Ti prego se puoi perdonami per non essere più lì con te. Ti voglio bene amico mio, per sempre il tuo cervello".

9)  Passate dello smalto trasparente sulla saponetta e non farà schiuma quando qualcuno vorrà lavarsi le mani. Vedrete lo stupore.

10) Prendete il telefono di un amico e salvate il vostro contatto in rubrica sotto il nome 'mamma'. Poi iniziate a mandargli messaggi tipo "tuo zio è stato arrestato per furto di biancheria intima", vedrete che le risposte saranno davvero esilaranti.

Annotazione a margine: non è detto che tutti gradiscano gli scherzi. Se qualcuno prenderà male il vostro senso dell'umorismo nonostante la storia abbia consegnato queste giornate alle burle, potete sempre replicare citando alcuni grandi della storia. "Anche gli dei amano gli scherzi", sentenziava Platone. "Chi ha il coraggio di ridere, è padrone del mondo", sosteneva Giacomo Leopardi. E se ci rideva sopra lui...

Auguri di Buona Pasqua, immagini e frasi divertenti