1 feb 2022

Pedofilia in Germania, vescovi contro Ratzinger "Ora chieda perdono"

"Ora Ratzinger chieda scusa". Una forte presa di posizione sulla bufera che ha coinvolto il Papa emerito Benedetto XVI, accusato dal maxi-dossier sugli abusi nell’arcidiocesi di Monaco, di cui fu arcivescovo dal 1977 al 1982, di non aver adottato alcun provvedimento in merito a quattro casi di preti pedofili, viene dall’attuale presidente della Conferenza episcopale tedesca, il vescovo di Limburgo monsignor Georg Baetzing. "Deve pronunciarsi, non deve tener conto di quel che dicono i suoi consulenti e in sostanza deve dire la semplice frase: ‘ho delle colpe, ho fatto degli errori, prego chi è rimasto coinvolto di perdonarmi’", ha detto Baetzing. Nei giorni scorsi, t con una dichiarazione del suo segretario particolare mons. Georg Gaenswein, Benedetto XVI aveva dovuto correggere e rettificare un’affermazione contenuta nella sua memoria di 82 pagine allegata al dossier, in cui negava di aver partecipato a una riunione all’Arcivescovado bavarese nel 1980 in cui si doveva discutere della posizione di un prete pedofilo giunto dalla diocesi di Essen.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?