Pugni, calci e sputi contro gli infermieri

del pronto soccorso di

Pesaro. Protagonista un 23enne di Pesaro che l’altra sera si è presentato in ospedale, perché ubriaco e forse sotto effetto di droghe. In un attimo, ha sferrato un pugno a un’infermiera, un altro a un infermiere che cadendo a terra si è fratturato una spalla. Il giovane aggressore è stato poi pesantemente sedato. L’azienda intraprenderà dopo l’accaduto le "opportune iniziative giudiziarie". Il giovane, riferisce in una nota l’azienda Marche Nord, si è scagliato contro il personale infermieristico ed il direttore Umberto Gnudi, intervenuti per soccorrerlo. Il fatto

è accaduto a ridosso

del cambio turno del personale; una volta entrato nei locali del Pronto Soccorso, dopo

i primi accertamenti

del caso, il ragazzo ha

dato in escandescenze.