Omicidio a Sanremo, l'arrivo di questore e procuratore (Ansa)
Omicidio a Sanremo, l'arrivo di questore e procuratore (Ansa)

Sanremo, 2 agosto 2020 - Macabro ritrovamento stamattina a Sanremo: il cadavere di un uomo è stato trovato nell'appartamento di un condominio. Le indagini sono in corso ma sembra trattarsi di omicidio: il poveretto infatti sarebbe stato massacrato di botte. La vittima si chiamava Giuseppe Amoretti, aveva 76 anni ed era un ex gioielliere.

A ritrovare il cadavere, è stata la figlia. Lo scorso anno, Amoretti era stato arrestato dalla polizia con l'accusa di essere il basista della rapina a mano armata avvenuta nel luglio 2018 ai danni di una gioielleria di Sanremo. Al momento gli inquirenti mantengono il massimo riserbo. Sul posto, la polizia scientifica e la squadra mobile della Questura di Imperia.

L'omicidio è avvenuto al civico 95 di corso Garibaldi, in una zona residenziale dove hanno lo studio i professionisti e gli avvocati più noti della città. Sul posto il questore Pietro Milone e sostituto procuratore Francesca Bugané Pedretti.