Mercoledì 22 Maggio 2024
ELENA G. POLIDORI
Politica

Le piazze e la politica. Non solo celebrazioni. Alta tensione per i cortei pro Gaza

Mattarella sarà a Civitella in Val di Chiana, luogo della strage nazista del 1944. Scatta il piano di sicurezza nelle città. A Roma e Milano ci sarà la Brigata ebraica.

Le piazze e la politica. Non solo celebrazioni. Alta tensione per i cortei pro Gaza

Le piazze e la politica. Non solo celebrazioni. Alta tensione per i cortei pro Gaza

Un 25 aprile carico di tensione, non solo per la questione dell’antifascismo e delle polemiche, quanto per un problema di sicurezza legato alle molte manifestazioni e ai cortei che, in quest’occasione, si trasformeranno – come a Milano – in testimonianze pro Palestina. E così, mentre il capo dello Stato, Sergio Mattarella sarà in mattinata all’Altare della Patria a Roma accanto alla premier, Giorgia Meloni, e ai presidenti delle Camere, a Milano Elly Schlein e il Pd saranno invece alla manifestazione nazionale, che prevede un intervento anche dello scrittore Antonio Scurati, aperta da deportati e brigate antifasciste. Con quella Ebraica sfileranno anche Azione e +Europa. Dietro ai partigiani verrà esposto lo striscione "Cessate il fuoco dovunque". Sempre a Milano, Matteo Salvini presenterà il suo libro Controvento all’Istituto dei Ciechi, a poca distanza dal percorso del corteo, il che ha innescato misure di sicurezza ancora più stringenti. "Ricorderò i caduti per la libertà", ha detto il leader leghista.

Così, in un’Italia percorsa da cortei, iniziative e manifestazioni di stampo pacifista, l’apparato di sicurezza ha cominciato il suo lavoro fin da ieri con controlli e bonifiche e oltre seicento agenti delle forze dell’ordine in campo soltanto nella Capitale. A Roma sotto la lente tutta l’area di Porta San Paolo, luogo simbolo della Resistenza: qui la Brigata ebraica deporrà una corona di fiori, attese circa 200 persone, tra cui esponenti di spicco della comunità. E alla stessa ora, a pochi metri di distanza, si sono dati appuntamento studenti palestinesi, movimenti, antagonisti e collettivi universitari per una manifestazione "antifascista e antisionista". Ma, soprattutto, due i cortei a Roma, con il presidente del M5s, Giuseppe Conte, che sarà a un evento promosso per la Festa della Resistenza, la tradizionale manifestazione dell’Anpi, poi al corteo dei movimenti "Liberarsi ora Liberarsi ancora": da largo delle Terme Gordiane si concluderà al Quarticciolo. Dopo la celebrazione all’Altare della Patria, Mattarella si trasferirà in elicottero in Toscana per essere a Civitella in Val di Chiana (Arezzo) con il ministro Crosetto. Tajani sarà alle Fosse Ardeatine, Sangiuliano al Museo della Liberazione a via Tasso, Piantedosi a Frosinone per conferire la medaglia d’oro alla città. Altri ministri saranno sul territorio come Nordio che parteciperà a Treviso alle celebrazioni locali. A Milano è atteso, poi, il ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara che parteciperà alla deposizione della corona d’alloro all’Altare dei caduti e poi in piazza della Scala per la celebrazione con il sindaco Sala. A Bologna le celebrazioni si apriranno nel chiostro della basilica di Santo Stefano con la deposizione di una corona alla lapide dei Caduti in Guerra, quindi in Piazza Nettuno ci sarà l’alzabandiera con picchetto militare d’onore e la deposizione di una corona al Sacrario dei Caduti Partigiani; seguirà un momento istituzionale nel Giardino di Villa Cassarini in Porta Saragozza, quando verrà deposta una corona alla lapide in ricordo delle vittime omosessuali nei campi di sterminio. Come ogni anno ci sarà la tradizionale festa del Pratello.

Sull’Appennino bolognese, al parco di Monte Sole di Marzabotto, luogo della più atroce strage di civili compiuta dai nazifascisti durante la seconda guerra mondiale, sono attesi Maurizio Landini, Stefano Bonaccini e Roberto Salis, padre di Ilaria. Dal palco verrà letto il monologo di Scurati. A Gattatico come ogni anno sarà celebrato il 25 aprile a Casa Cervi. A Napoli, invece, Cgil e Anpi saranno in piazza in Largo Berlinguer per "Largo alla Costituzione", una lettura collettiva degli articoli della Costituzione. Verrà letto in pubblico il monologo di Scurati e saranno distribuite copie della Costituzione.