Non è consentito in alcun modo individuare i lavoratori da adibire a lavoro agile sulla base del mancato possesso del Green pass o dell’impossibilità di esibire la certificazione. In pratica, dunque, chi non ha la carta verde non potrà essere ’parcheggiato’ in telelavoro. Lo si legge nelle linee guida per i controlli sul Green pass nella Pubblica amministrazione dei ministri Brunetta e Speranza.

Il possesso della certificazione verde e la sua esibizione sono condizioni che devono essere soddisfatte al momento dell’accesso al luogo di lavoro. Uniche concessioni: più flessibilità di orario (in entrata e in uscita) e spostamenti tra uffici permessi in caso alcuni restino con poco personale perché senza Green pass