Lo Stato di New York ha vaccinato contro il Covid-19 il 70 per cento della sua popolazione, soglia stabilita dal governatore Andrew Cuomo per revocare la maggior parte delle restanti restrizioni. Lo ha riferito l’emittente Abc, precisando che per festeggiare ieri sera ci sono stati fuochi d’artificio in tutto lo Stato. Cuomo aveva promesso che, una volta raggiunto il traguardo del 70%, sarebbero state rimosse le restrizioni sul numero dei partecipanti agli eventi al chiuso, sul distanziamento sociale e sui controlli sanitari in uffici, ristoranti, teatri e centri fitness. Tutto ciò ora sarà facoltativo, mentre resta l’obbligo di mascherina sui mezzi pubblici, negli ospedali e nelle scuole. "Non significa che quando raggiungiamo il 70% di immunizzazioni la battaglia è finita – ha affermato Cuomo –, significa che sta funzionando la nostra strategia". Il governatore ha fatto sapere che ora lo sforzo si concentra nelle zone dove c’è resistenza al vaccino. Intanto, la California, primo Stato Usa a chiudere a causa della pandemia, ieri ha revocato gran parte delle restrizioni, dal distanziamento sociale all’uso della mascherina per i vaccinati sino ai limiti di capacità dei luoghi indoor. Le mascherine restano sui mezzi di trasporto pubbico, negli ospedali e nelle carceri, a scuola e negli asili.