25 feb 2022

Morto nel college La salma di Claudio torna a casa

Con il cuore ricolmo di dolore e rabbia la comunità di Battipaglia (Salerno) si prepara a salutare per l’ultima volta Claudio Mandia, lo studente 17enne trovato morto in un college di New York. Ieri le autorità americane, dopo aver espletato le formalità di rito, hanno liberato la salma e dato il nulla osta per il rimpatrio.

Il feretro arriverà a Battipaglia oggi; la camera ardente sarà allestita in serata nella chiesa di Santa Maria della Speranza dove domattina alle 9.30 si celebreranno i funerali.

Claudio, come ricostruito dalla polizia americana, è stato trovato impiccato in una stanza diversa da quella in cui dormiva solitamente. Sui motivi del suicidio è in corso un’indagine. La famiglia, con una nota diffusa da uno studio legale americano, ha accusato l’amministrazione dell’istituto, ritenendo che Claudio sia stato sottoposto a "trattamenti inimmaginabili". Il ragazzo sarebbe stato messo in isolamento per tre giorni per aver copiato un compito importante e propedeutico al conseguimento del diploma finale.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?