Ancora scintille tra Lega e Pd. "Spiace per le polemiche del

Pd: avremmo accolto con piacere l’onorevole Alessia Morani e speriamo che ci sia qualche altro esponente di sinistra pronto a confrontarsi sull’immigrazione. Non vorremmo che Letta passasse dal fare il palo a Conte a uomo in fuga". Lo dice il segretario della

Lega Romagna Jacopo Morrone a proposito della rinuncia della dem Morani a partecipare alla Festa della Lega di Milano Marittima. "Come sa perfettamente il segretario romagnolo della Lega, la mia mancata partecipazione alla festa è dovuta alla necessità di stare in aula domani per il voto sulla pregiudiziale sulla riforma del processo penale. A proposito di sostegno al governo Draghi, noi domani saremo in Aula, altri magari sono a una festa" la replica di Alessia Morani. Morani oggi sarebbe dovuta intervenire a un dibattito nell’ambito della festa, ma ha dovuto declinare l’invito per l’impegno parlamentare. "Visto come si sono comportati in commissione – aggiunge –, dove hanno provato a far saltare la riforma Cartabia, il fatto che molti di loro domani non siano in Aula è molto grave". A proposito di quanto dichiarato da Matteo Salvini sul segretario Pd Enrico Letta, infine, "sono parole sgradevoli e molto inopportune".