Sarà riconfermato anche il Bonus mobili che si attiva solo se l’appartamento per il quale si fanno gli acquisti è interessato da interventi di ristrutturazione, ma lo sconto si riduce: la detrazione era al 50% fino a 16mila euro di spesa (anche per acquisto anche di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+) e ora scende ad un massimo di 5.000 euro. Gli interventi di ristrutturazione possono essere iniziati nell’anno precedente a quello di acquisto e non dipendono dall’ammontare della spesa di ristrutturazione.