21 feb 2022

Michel fa il bis, nessuna reazione

Sempre lui. Dopo non aver battuto ciglio ad Ankara, quando nell’aprile del 2021 il presidente turco non fece accomodare sulla sedia Ursula von der Leyen,

il presidente del Consiglio europeo

è rimasto imbalsamato

anche davanti

alla figuraccia del ministro ugandese.

Il presidente francese Macron ha cercato in tutti i modi di rimediare, ma Charles Michel è rimasto di sasso.

Tra i vertici della diplomazia europea

non corre buon sangue da tempo: entrambi vogliono essere il volto dell’Unione. Tanto che in diversi meeting si sono presentati tutti e due, generando confusione anche tra gli interlocutori. E non è un caso che dopo il Sofagate, la von der Leyen abbia commentato l’episodio di Ankara in modo lapidario: "Mi sono sentita ferita e lasciata sola, come donna e come europea". Un chiaro riferimento a Michel.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?