15 apr 2022

"L’eresia di Kirill" In 400 lo accusano

Sono giunti a circa 400 i sacerdoti della Chiesa ucraina sotto la giurisdizione del Patriarcato di Mosca che si appellano collettivamente al Consiglio dei Primati delle Chiese Antiche Orientali (la più alta corte dell’ortodossia mondiale) contro il patriarca di Mosca Kirill, citandolo in giudizio. Lo scrive Orthodox Times. I 400 sacerdoti sostengono che Kirill predica la dottrina del "mondo russo", che si scosta dall’insegnamento ortodosso e andrebbe condannata come eresia. Addebitano a Kirill crimini morali. Il peggiore? "Benedire la guerra contro l’Ucraina".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?