Philippe Dallemagne, sindaco di Soulaines-Dhuys
Philippe Dallemagne, sindaco di Soulaines-Dhuys

Le scorie nucleari portano soldi e lavoro. Parola del sindaco di Soulaines-Dhuys, comune francese, nella zona dello Champagne, che ospita il maggior deposito di rifiuti radioattivi del Paese. Philippe Dallemagne ha partecipato al Seminario sul futuro Deposito nazionale italiano dei rifiuti atomici: una delle tappe della consultazione popolare per favorire la scelta da parte del governo del sito per la discarica nostrana. La Sogin (società pubblica che smantella i vecchi siti atomici) ha individuato 67 siti potenziali in Piemonte, Toscana, Lazio, Basilicata, Puglia, Sicilia e Sardegna. Dopo la consultazione popolare la società preparerà un mappa, su cui il governo farà la sua scelta. Ma finora i comuni chiamati in causa si sono detti tutti contrari.