Riccardo Jannello Il Pentagono ha analizzato 140 casi di presunti Ufo, ma "non ha alcuna conferma" che si siano verificate "attività aliene". Però non le può neppure smentire. Dopo tanti anni di ricerche la decisione alla Ponzio Pilato ci consente almeno di continuare a sognare che gli...

Riccardo

Jannello

Il Pentagono ha analizzato 140 casi di presunti Ufo, ma "non ha alcuna conferma" che si siano verificate "attività aliene". Però non le può neppure smentire. Dopo tanti anni di ricerche la decisione alla Ponzio Pilato ci consente almeno di continuare a sognare che gli extraterrestri esistano. E chi ci osservino per trarre su di noi giudizi più obiettivi dei nostri. Tutti almeno una volta abbiamo sognato di incontrarne uno, magari lo abbiamo fatto e non ce ne siamo accorti.

Il marziano di Flaiano che arriva a Roma e finisce nelle grinfie di un popolo abituato al maneggio ci fa perfino pena, quello da noi intravisto felice in coda al centro vaccinale ci fa acquisire sicurezza. Abbiamo paura di una vita estranea alla nostra? Combattiamo da secoli i pregiudizi e non li sconfiggiamo mai, meglio prendere il toro per le corna. E affascinarsi alle luci che si rincorrono in cielo, sperare non siano palloni sonda, ma astronavi fatte a uovo che si avvicinano a velocità siderale e una volta toccato il suolo dalla scaletta esca Barbarella non più in missione per il Primo Ministro della Terra ma per il Signore di Sogo, ribaltando la metafora del film con Jane Fonda. Chi ama la fantascienza vorrebbe essere il primo a condividere un abbraccio alieno, forse più caldo di quello umano. E poi senza sogni è più difficile vivere. Io credo a quello che dice Keanu Reeves-Klaatu in "Ultimatum alla Terra" (2008): "Non siamo qui a distruggere la Terra, ma a salvarla dagli uomini". Chissà...