CITTÀ DEL VATICANO "Sono davvero grata al Santo Padre per questa nomina inattesa, che mi riempie il cuore di gioia e timore al tempo stesso, per il difficile compito che sarò chiamata a svolgere". È il commento a caldo di suor Alessandra Smerilli, nominata dal Papa sotto-segretario al dicastero per lo Sviluppo umano Integrale. La...

CITTÀ DEL VATICANO

"Sono davvero grata al Santo Padre per questa nomina inattesa, che mi riempie il cuore di gioia e timore al tempo stesso, per il difficile compito che sarò chiamata a svolgere". È il commento a caldo di suor Alessandra Smerilli, nominata dal Papa sotto-segretario al dicastero per lo Sviluppo umano Integrale.

La religiosa si è detta pronta a "offrire un contributo a chi è nel bisogno". Suor Smerilli ringrazia il Pontefice "per la fiducia che ha riposto in me e che prego di poter onorare con un servizio costante di obbedienza e fedeltà a Cristo, al Papa e alla Chiesa tutta. Un grazie particolare va anche al cardinale Peter Turkson, Prefetto del Dicastero".

Suor Smerilli dice che ora si impegnerà a portare il bagaglio di competenze "nel settore dell’economia e della Dottrina Sociale della Chiesa a un servizio sempre più concreto alla missione della Chiesa e della Santa Sede.

Stiamo attraversando tempi di grande prova, nei quali sono messi in discussione i valori sui quali l’umanità si è sempre fondata. Tempi in cui le persone e le famiglie soffrono per una crisi devastante dal punto di vista sociale, politico, antropologico, culturale che la pandemia di Covid ha contribuito ad acuire. Un’epoca in cui i punti di riferimento vacillano e siamo chiamati a riscoprire, ogni giorno e nella nostra esperienza, che cosa veramente sostiene la nostra esistenza".

Parte della commissione Covid del dicastero voluta dal Papa per aiutare le chiese nel mondo, la suora spiega che il suo contributo come sotto-segretario "cercherà di essere un contributo alle persone, ai loro bisogni, in particolare a coloro che maggiormente versano nella sofferenza della povertà, materiale e spirituale".