La proposta su cui si confronteranno governo e Regioni nelle prossime ore è di tenere in considerazione l’Rt ospedaliero, cioè la situazione dei malati Covid nelle terapie intensive e nei reparti ordinari. In zona arancione si andrebbe se le prime superano il 20 per cento del totale dei posti disponibili nelle strutture sanitarie e le seconde il 30 per cento. In zona rossa, se le Rianimazioni sono al 30% e i reparti ordinari pieni al 40%. Anche Franco Locatelli appoggia l’idea dell’Rt ospedaliero: "È un indicatore che nel contesto di una popolazione sempre più vaccinata, fornisce un’indicazione chiara sulla pressione sanitaria".