Sono 549 i provvedimenti "smaltiti" dal governo Draghi dall’insediamento: la palma d’oro va al mese di settembre (112). È quanto emerge dalla relazione sullo stato di attuazione del programma presentata ieri in consiglio dei ministri dal sottosegretario alla presidenza, Roberto Garofoli. Che spiega come i due mesi di settembre e ottobre siano stati contrassegnati da una "straordinaria performance" con 199 provvedimenti "smaltiti". Una cifra notevole, pari però al 76,2% dell’ambizioso target di 261 provvedimenti previsto per quel bimestre. Rispetto a settembre, si registra una flessione dovuta all’impegno di tutte le Amministrazioni nella preparazione, tra gli altri, del disegno di legge di Bilancio, del decreto legge per l’attuazione del Piano Nazionale di ripresa e resilienza, del disegno di legge per il mercato e per la concorrenza e del ddl delega sulla disabilità.