La Corea del Nord ha testato un nuovo tipo di missile da crociera a lungo raggio nel fine settimana, in quella che appare una provocazione del regime di Kim Jong-un, che la settimana scorsa aveva celebrato con una parata notturna il 73° anniversario della fondazione del Paese. I missili, riporta l’agenzia di stampa nordcoreana Kcna, hanno viaggiato per 7.580 secondi sopra le acque territoriali, prima di colpire il bersaglio in mare aperto a una distanza di 1.500 chilometri. Il principale quotidiano del regime, il Rodong Sinmun, ha pubblicato immagini del test che mostrano il lancio del missile, circondato da una palla di fuoco, e un missile in volo.

Il test, al quale erano presenti alti funzionari del regime – ma non Kim – è stato condotto "con successo", e lo sviluppo dei nuovi missili rappresenta "un’arma strategica di grande importanza" per il Paese, riferisce l’agenzia di stampa. Il test è stato accolto dalle critiche degli Stati Uniti e dal Giappone.