Il dj Joseph Capriati (profilo Instagram)
Il dj Joseph Capriati (profilo Instagram)

Caserta, 9 gennaio 2021 - Il deejay Joseph Capriati è stato accoltellato dal padre ed è in ospedale al Sant'Anna e San Sebastiano in pericolo di vita a causa della profondità della lesione all'addome. Capriati, affermato producer di musica tecno, è stato aggredito dal padre 61enne già arrestato dalla polizia per tentato omicidio e condotto in carcere dalla squadra volante della Questura di Caserta diretta da Luigi Ricciardi.

Il giovane intanto è stato operato ma la prognosi resta riservata. "E' arrivato con una ferita potenzialmente mortale al torace, molto profonda che ha interessato i polmoni. E' stato sottoposto anche a trasfusione. Al momento i parametri sono stabili e questo ci fa ben sperare, ma la prognosi resta ancora riservata per almeno altre 48 ore ed è ancora in pericolo di vita", ha spiegato all'Agi il direttore del reparto di Chirurgia dei Grossi Traumi, Alberto D'Agostino, che lo ha operato.

Il ferimento del deejay 33enne, secondo una prima ricostruzione dei fatti, è avvenuto ieri sera e sarebbe scaturito dopo una lite per futili motivi, poi degenerata. La lite avrebbe coinvolto il deejay e anche altri componenti della famiglia. Il padre a quel punto avrebbe afferrato un coltello da cucina, colpendo all'addome il figlio. I poliziotti hanno poi trovato e sequestrato l'arma. Capriati solitamente vive in Spagna, ma da quando è scoppiata la pandemia, anche a causa del blocco del lavoro, era tornato nella casa paterna a Caserta.

Chi è Joseph Capriati

Trentatre anni, deejay e produttore musicale, Capriati viveva da anni in Spagna, ma era ritornato a Caserta all'inizio di dicembre nell'abitazione dei genitori a causa della pandemia e dello stop della movida. In questi mesi, nonostante le misure anti Covid avessero fortemente colpito proprio il suo settore, quello dei locali notturni, il giovane stava vivendo un periodo di grande soddisfazione personale; era da poco uscito il suo nuovo album ("Metamorfosi") e andava molto fiero, così come si legge dai suoi post sul social network, della collaborazione con l'artista napoletano James Senese nel singolo 'New Horizons'. Richiesto in tutto il mondo, Capriati ne ha fatta di strada, portando la Campania sui piu' importanti palcoscenici della musica elettronica-techno. Aveva iniziato appena a 11 anni a Caserta come Dj resident del club Seven con lo pseudonimo di Prince Dj. Un primo album nel 2010 e dal 2012 dj resident a Le Grand di Ibiza. Suo anche il record di musica senza interruzione per 25 ore 30 minuti a Miami.

Durante questa emergenza sanitaria aveva postato anche un video in cui lanciava un appello ai giovani della movida affinché usassero tutte le precauzioni possibili per evitare la diffusione del virus "in modo da ritornare presto ad una normalità economica e sociale". L'ultimo suo post risale al primo gennaio, quando con una foto con le dita in segno di vittoria augura "Felice anno nuovo 2021 a tutti, con il grande augurio di rivederci presto. Inviando tanto amore ed energia positiva". In queste ore sulla sua pagina Facebook si susseguono i messaggi da tutto il mondo che lo incitano a "resistere".