Marco Zennaro
Marco Zennaro

Arrestato, liberato dopo un pagamento di 400mila euro, arrestato nuovamente l’1 aprile e ora prigioniero da quasi due mesi in uno stanzone con 30 persone e temperature che arrivano a 46 gradi. Marco Zennaro, imprenditore veneziano di 46 anni, è in una cella di Khartum, la capitale del Sudan. A quanto riporta la famiglia, i suoi guai sono iniziati quando un cliente sudanese ha acquistato materiale elettrico dall’impresa di Zennaro, accusandolo poi di frode. L’imprenditore, che è anche allenatore dei giovanissimi del Venezia Rugby, è volato a Khartum per sbloccare la situazione: arrestato, ha pagato 400mila euro ma poi, all’aeroporto, è stato fermato di nuovo e incarcerato. Si sospetta che dietro il secondo arresto, che prende le mosse dalla denuncia di un federlissimo del generale Mohamed Hamdan Dagalo, ci sia l’intenzione di avere altri soldi da Zennaro. Ora si muove la Farnesina: il direttore generale per gli italiani all’estero e le politiche migratorie, Luigi Vignali, si recherà in Sudan lunedì per una missione di due giorni a Khartoum.