10 feb 2022

Il mondo si libera delle restrizioni Solo Speranza frena: serve cautela

La Francia verso la revoca del Green pass, a Londra neanche i positivi andranno in isolamento

giovanni rossi
Cronaca
La manifestazione di fine gennaio a Parigi contro l’obbligo di Green pass
La manifestazione di fine gennaio a Parigi contro l’obbligo di Green pass
La manifestazione di fine gennaio a Parigi contro l’obbligo di Green pass

di Giovanni Rossi Gli altri accelerano, l’Italia prende tempo. L’uscita dalla pandemia, salvo nuove varianti, movimenta il quadro regolatorio in Europa e nel mondo. Restrizioni addio. Senza attendere un giorno più del necessario. Basta navigare in rete per godere il panorama di una rivendicata semplificazione. Dalla Danimarca (prima ad agire) al Regno Unito, dalla Svezia alla Francia, la parola d’ordine è sradicare le misure via via approvate, restituire piena libertà ai cittadini, stimolare la ripresa economica. E questo in paesi che hanno incidenza di contagi ben superiore all’Italia: di quasi 5 volte nel caso della Danimarca, di 2 volte e mezzo per Francia e Svezia, di una volta mezzo nel Regno Unito. A Copenhagen, dal primo febbraio, nessuna restrizione è più in vigore né all’aperto né al chiuso. Le complicazioni Covid esistono solo alla dogana per i No vax provenienti da paesi non Schengen. Il premier britannico Boris Johnson dichiara che tutte le restrizioni anti-Covid in vigore nel Regno Unito saranno eliminate a partire dalla fine di febbraio, quindi con un mese di anticipo sul previsto. La Francia revoca i test per le persone vaccinate provenienti da paesi esterni allo spazio europeo e pensa all’abolizione del pass vaccinale "entro fine marzo o inizio aprile", comunica Alain Fischer, presidente del Consiglio di orientamento sulla strategia vaccinale. La Svezia festeggia la fine della maggior parte delle restrizioni con lunghe file per l’ingresso ai locali notturni (ormai senza limiti di orario). Non esiste più obbligo di mascherina neanche in caso di assembramenti, alle frontiere il Green pass non è più richiesto. L’Olanda (tre volte l’incidenza italiana) conta di mantenere precauzioni e obblighi fino all’8 marzo. Poi le restrizioni finiranno. Negli Stati Uniti Anthony Fauci, consigliere di Joe Biden per il Covid, auspica la fine della stretta "nei prossimi mesi", mentre a New York la ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?