Contro il femminicidio c’è "l’urgenza di procedere con norme nuove da portare avanti anche in sinergia con le altre amministrazioni che sono interessate" e ci "stiamo lavorando con gli altri ministri, Cartabia, Gelmini e Carfagna". "Spero che il pacchetto di norme del ministero dell’Interno possa andare la settimana prossima in Consiglio dei ministri. Certamente c’è l’esigenza di una modifica del minimo delle pene edittali per potere poi procedere con strumenti di prevenzione maggiormente efficaci". Lo ha detto la ministra dell’Interno, Luciana

Lamorgese, a Catania all’incontro ‘Questo non è amore’ contro la violenza di genere. "Quello che dobbiamo pensare – ha aggiunto la ministra – è che le norme aiuteranno a ridurre i reati contro le donne. È necessario proseguire nella prevenzione, ma anche pretendo delle norme più incisive".