Il Giro d’Italia di ciclismo cambia ancora percorso, dopo gli stravolgimenti di lunedì a causa del maltempo, che ha ridisegnato il tappone dolomitico, ‘tagliando’ le vette del Passo Pedaia e del Passo Pordoi, l’ex ‘Cima Coppi’. Gli organizzatori della corsa rosa ieri hanno deciso di modificare il tracciato della terz’ultima tappa, che sarebbe dovuto passare per la cima del Mottarone venerdì prossimo. La decisione è stata adottata in segno di rispetto per le vittime della tragedia della funivia. "La direzione del 104esimo Giro d’Italia, a seguito dei tragici eventi di domenica scorsa, che hanno coinvolto la funivia del Mottarone, di concerto con il ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, la Regione Piemonte e tutte le altre istituzioni interessate, ha deciso di modificare il percorso della diciannovesima tappa. Quello nuovo sarà di 166 chilometri, con partenza da Abbiategrasso (Milano) alle 12,35. L’arrivo, invece, è previsto sempre fra le 17 e le 17,30". In altre parole, i corridori percorreranno 10 chilometri in meno del previsto: sparisce dal percorso il Mottarone, che era il Gran premio della montagna di prima categoria e viene sostituito dall’Alpe Agogna, una salita di quarta categoria.