3 feb 2022

Ieri la protesta nel centro di Torino

"Di scuola e di lavoro non si può morire". È la scritta riportata sullo striscione degli studenti torinesi, un centinaio circa, che ieri pomeriggio hanno organizzato un corteo per le vie del centro città, con destinazione il liceo

Gioberti, da lunedì occupato in segno di protesta contro l’alternanza scuola-lavoro e in ricordo di Lorenzo Parelli, il 18enne morto in provincia di Udine nell’ultimo giorno di stage. "Abbiamo scelto con chi stare, non con chi ha approvato, fallendo, a mettere le bandierine sulla nostra mobilitazione – dicono gli studenti" Venerdì scorso la polizia aveva vietato agli studenti di sfilare in corteo con cariche di alleggerimento.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?