Roma, 7 settembre 2018 - Un guasto alla linea elettrica sulla tratta alta velocità Roma-Firenze ha paralizzato il traffico lungo tutta la linea ferroviaria, con passeggeri costretti a stare fermi per ore in attesa di una soluzione alternativa, mentre i convogli hanno sommato ritardi medi oltre le due ore. Un inconveniente che ha creato notevoli disagi a partire dalle 15.50 e che è andato peggiorando di ora in ora nel corso del pomeriggio sull'intera direttrice, coinvolgendo anche i treni che non erano interessati inizialmente al blocco, ma che sopraggiunti secondo la tabella poi erano costretti a sostare.

Un Frecciarossa partito da Roma e diretto al Nord è rimasto fermo per tutto il pomeriggio a Settebagni, alle porte della Capitale. Un'attesa snervante che ha suscitato sonore proteste da parte degli occupanti, tra i quali c'era anche il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi che ha lanciato un messaggio disarmante su Twitter: "Da oltre 5 ore siamo fermi sul #treno Roma - Firenze tra Tiburtina e Settebagni. Un paio di passeggeri sono usciti e si sono incamminati nelle campagne. Mi pare che ci sia una certa improvvisazione nel tentare di risolvere la situazione. Ormai è buio".Ripercussioni ci sono state anche sulla linea FL1, Orte - Fiumicino Aeroporto, con cancellazioni o limitazioni di percorso.

In serata Rfi ha annunciato che i treni in direzione Firenze stavano percorrendo la linea storica convenzionale per consentire il trasbordo dei passeggeri dal treno coinvolto dal guasto della linea ad alta velocità su un altro convoglio in arrivo da Roma Termini. Treno che è ripartito poi alle 21.15. Trenitalia inoltre ha comunicato ai passeggeri del treno 9540 che "sarà integralmente rimborsato il biglietto e sarà emesso un bonus" del valore pari a quello dello sfortunato viaggio odierno.

image